Fumata bianca per i suini. La Cun fissa il nuovo prezzo

La terza volta è quella buona. Dopo due fumate nere, il tavolo di trattativa per il prezzo del suino si sblocca

MANTOVA. La terza volta è quella buona. Dopo due fumate nere, il tavolo di trattativa per il prezzo del suino, deciso dalla Cun (commissione unica nazionale settore suino), presso la Camera di Commercio di Mantova, si sblocca.

La Cun marca il prezzo di 1,69, molto vicino a quello richiesto la settimana scorsa dalla parte allevatoriale (1,70), che vende, ma rifiutato dai macellatori (che comprano), che proponevano 1,67.


«Il prezzo firmato – si legge nella nota diffusa dai dieci commissari della Cun, allevatori mantovani e di tutto il nord Italia – di 1,69 fa capire che la settimana scorsa il prezzo proposto dalla parte allevatoriale era in linea col mercato».

Le regole della commissione unica nazionale del settore suino prevedono che se le due parti non si incontrano sul prezzo, valga quello della Borsa di Modena (in questo caso 1,678), battuto il lunedì. Un prezzo che di solito è più basso rispetto a quello battuto a Mantova e che è stato raggiunto nonostante la presa di posizione delle associazioni agricole, che avevano predisposto un documento congiunto, consegnato alla Camera di Commercio di Modena, per non fare fissare un prezzo.

«Il prezzo fatto a Modena lunedì 16 – prosegue la nota – non era coerente alle realtà attuali, la presa di posizione delle sigle sindacali agricole, coese, ha permesso di sfatare questa imposizione dei macelli di comporre un prezzo non in linea con il mercato esistente».

Secondo i commissari infatti, attualmente la richiesta è superiore all’offerta. «C’è molta richiesta, frutto di dinamiche del mercato internazionale – aveva spiegato la settimana scorsa Claudio Veronesi, uno dei membri della Cun – e poca offerta, si caricano maiali di 163 chilogrammi, perché non si riesce ad ingrassarli fino a 170».

La nota dei commissari si conclude con un appello: «Ci rivolgiamo ai colleghi, chiedendo loro di non sottostare alle richieste assurde da parte dei macellatori e di confrontarsi ed aggiornarsi con gli operatori di mercato».
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Operazione bomba sul Po: l'evacuazione questa mattina a Motteggiana e Borgoforte

La guida allo shopping del Gruppo Gedi