In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Città dello sport Mantova conquista il titolo per il 2019

Non si può dire che la Mantova dello sport se la passi particolarmente bene: dal pallone biancorosso sprofondato nei dilettanti (e senza troppe chance di riemergerne in fretta) alla cronica carenza...

1 minuto di lettura
Non si può dire che la Mantova dello sport se la passi particolarmente bene: dal pallone biancorosso sprofondato nei dilettanti (e senza troppe chance di riemergerne in fretta) alla cronica carenza di impianti, l’unico punto di eccellenza è ad oggi la pallacanestro con la Dinamica. Ma è di ieri una buona notizia: Mantova sarà Città Europea dello Sport nel 2019. Lo ha comunicato ufficialmente il presidente della commissione di valutazione Aces Europe Gian Francesco Lupattelli al sindaco Mattia Palazzi, congratulandosi per il riconoscimento. Non ci sono soldi da portare a casa, ma senz’altro visibilità e opportunità.

«La vostra città – si legge nella missiva - è un buon esempio di sport come strumento per promuovere la salute, l’integrazione e l’educazione». La commissione, accompagnata da parlamentari europei, era stata a Mantova il 3 ottobre scorso, dopo la presentazione del dossier promosso dal Comune, proprio per vagliare la candidatura.

«Quando abbiamo deciso di gareggiare – ha detto Palazzi – sapevamo che in palio, questa volta, non c’erano risorse economiche. Ma questo riconoscimento ci offre l’occasione di nuove relazioni, soprattutto con l’Europa, che ci aiuteranno a progettare nuovi progetti europei. In questi due anni e mezzo abbiamo investito oltre quattro milioni di euro per sistemare gli impianti sportivi, tra poco partiranno i lavori del nuovo impianto sportivo di Borgochiesanuova e stiamo lavorando molto per promuovere manifestazioni sportive. Adesso – ha continuato il sindaco – ci metteremo subito al lavoro con le associazioni e società sportive per fare del 2019 un anno dedicato allo sport. Ancora una volta, dopo la capitale della cultura, Mantova dimostra che quando fa squadra può vincere. Voglio ringraziare l’assessore allo sport Paola Nobis e gli uffici per il lavoro svolto con successo e tutte le realtà sportive che ogni giorno si impegnano per insegnare valori e rispetto propri dello sport».

Il primo cittadino poi ha fatto sapere che: lunedì prossimo sara a Roma, assieme all’assessore Nobis, per la cerimonia ufficiale con il presidente del Coni Malagò e i rappresentanti del governo e del Parlamento Europeo.

I commenti dei lettori