A Quistello l’ultimo saluto a “Giava”. Palloncini bianchi in volo

Tanto coraggio e grande affetto: questo il lascito di Marco Giavarotti, morto giovedì a soli 41 anni, dopo una dura lotta contro una malattia che non gli ha lasciato scampo.

QUISTELLO. Tanto coraggio e grande affetto: questo è il lascito di Marco Giavarotti, che è morto giovedì a soli 41 anni, dopo una dura lotta contro una malattia che non gli ha lasciato scampo.

“Giava”, come lo chiamano gli amici ha lasciato due lettere che sono state lette ieri 21 ottobre durante il funerale, il suo saluto agli amici e alla famiglia e una lettera inviata a Papa Francesco. In tantissimi hanno voluto dare l'ultimo saluto a Marco, idraulico molto conosciuto nel paese, al teatro parrocchiale. La sala era piena e in molti sono rimasti addirittura fuori. Al termine della funzione un lancio di palloncini bianchi ha salutato Marco per l’ultima volta.


Durante la cerimonia è stata letta la lettera al Papa, scritta alcuni giorni fa, una lettera in cui il giovane esprime tutto il suo coraggio e il suo attaccamento alla vita, pur nella consapevolezza di ciò che stava accadendo, ma sempre senza perdere la speranza: «Lotto da due anni contro una malattia che sta cercando di prendersi il mio corpo - scriveva Marco a Papa Francesco – ma giorno dopo giorno cerco di affrontare tutto in modo positivo e con amore, ringraziando ogni mattina di poter vedere la luce del sole. Le chiedo di pregare per me come lei ci chiede di ricordarla nelle nostre preghiere».

Alla fine Marco lasciava al Papa il suo numero e quello della madre «nel caso io non riuscissi a rispondere», ha scritto. Nelle sue parole consegna una grande lezione, un monito a non dare mai per scontata la vita e le piccole cose che offre giorno dopo giorno. Poi la seconda lettera, un ringraziamento a tutti gli amici, che nomina uno ad uno, e alla famiglia, la madre, la zia, la sorella. Li ringrazia per la vicinanza, per l'affetto, per averlo sorretto in questi anni di lotta. «In momenti come questi un sorriso, una carezza, un bacio o un abbraccio della vostra amicizia mi danno la forza», ha scritto Marco.
 

Video del giorno

La top model Gisele Bündchen salva una tartaruga marina intrappolata in una rete e la libera in mare

La guida allo shopping del Gruppo Gedi