Tre caseifici nella nazionale del Parmigiano

Il gruppo di produttori di Parmigiano che andrà a Londra

A Londra per la sfida mondiale dei formaggi: in gara ci saranno anche Frizza, Venera e Gonfo

MANTOVA. Quaranta caseifici produttori di Parmigiano Reggiano fanno squadra e partecipano insieme al World Cheese Awards che si terrà a Londra da giovedì 16 a domenica 19 novembre: tra questi i mantovani Caseificio Frizza di Pegognaga, Latteria Agricola Venera Vecchia di Gonzaga e Latteria sociale Gonfo di Motteggiana. Alla manifestazione prenderanno parte 3mila formaggi da oltre 30 Paesi: 250 esperti da tutto il mondo - acquirenti internazionali, commercianti, giornalisti e produttori - esamineranno i campioni per individuare quelli meritevoli di una medaglia. Ogni tavolo selezionerà inoltre il formaggio Super Gold che arriverà all’ultimo giro della giuria, prima dell’incoronazione del formaggio campione del mondo che sarà trasmessa in tutto il mondo su Wca Tv.

I 40 caseifici della nazionale del Parmigiano Reggiano dovranno difendere il primato raggiunto lo scorso anno a San Sebastian, quando la nazionale conquistò 38 medaglie, oltre a tre prestigiosi Supergold, portando il Re dei Formaggi al vertice assoluto della graduatoria dei formaggi più premiati al mondo. A Londra, la nazionale del Parmigiano Reggiano rappresenterà il più importante raggruppamento di caseifici in competizione, un record che non ha precedenti nei 200 anni di storia dei grandi concorsi tra formaggi, decollati con le Esposizioni universali dell'Ottocento.


La prima partecipazione del Parmigiano a un’esposizione risale al 1861, quando a Firenze ottenne la sua prima medaglia d’oro. Altri premi vennero poi conseguiti nel 1862 a Londra e a Parigi nel 1865 e ancora a Firenze nel 1870. Si trattava, comunque, sempre di partecipazioni da parte di piccoli gruppi di produttori, ben lontani dalle cifre che ora segnano la compagine che andrà a Londra.

«È una partecipazione - sottolinea il presidente del Consorzio Nicola Bertinelli - di cui siamo particolarmente orgogliosi, perché sottolinea la capacità dei nostri caseifici di fare sistema e di cimentarsi a livello internazionale puntando, ancora una volta, sulla qualità. Parteciperanno produttori di tutte le province: diciotto dei caseifici in gara a Londra sono reggiani, undici parmensi, sette modenesi, tre mantovani e un bolognese. A Londra - osserva Bertinelli - andremo per replicare, se possibile, i grandi risultati ottenuti l’anno scorso a San Sebastian, ma anche per raccontare l’eccellenza e i valori del nostro territorio al quale il Parmigiano è indissolubilmente legato».


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi