I controlli di Aster. No al rinnovo online per 676 permessi

Cinque categorie al setaccio. Entro una decina di giorni partiranno le prime lettere dell’Aster per la campagna di rinnovo dei vari pass che consentono di circolare in città

MANTOVA: Entro una decina di giorni partiranno le prime lettere dell’Aster per la campagna di rinnovo dei vari pass che consentono di circolare in città. Ad ognuno dei vecchi titolari verranno comunicate le modalità per rinnovarli, sia online che recandosi agli sportelli Aster. «Penso che entro la prima settimana di dicembre potremo dare inizio ai rinnovi» annuncia Michele Chiodarelli, presidente della società in house del Comune di Mantova, con uffici in via Nagy a Borgochiesanuova e in via San Giorgio in città.

Quest’anno sono stati emessi 31.639 pass tra Ztl, residenti commercianti e tante altre categorie, tutti potenzialmente da rinnovare per il 2018 entro il 31 gennaio prossimo. Quelli più gettonati sono i pass per la Zona rossa, 12.641, quelli che consentono di transitare nel centro storico lungo il percorso via Accademia-via Cavour-via Virgilio-via Tassoni-via Arrivabene-via Finzi-via Fratelli Bandiera. A ruota segue il Pi (6.050) che, con 80 euro all’anno, permette ai residenti di parcheggiare in tutte le strisce blu senza ricorrere ai parcometri, oltre che di entrare e uscire dalle zone a traffico limitato.


Nel frattempo, Aster ha proceduto alla revisione di circa 3mila pass di cinque categorie (giornalisti, liberi professionisti, operatori commerciali, assistenza privati e domiciliati in Ztl), quelli di più vecchia data e che necessitavano di un controllo circa i requisiti necessari per mantenerlo. «Si è trattato soltanto di un controllo per consentire o meno il rinnovo online - spiega il presidente Chiodarelli - Infatti, chi è stato disabilitato è solo perché o non ha risposto al nostro sollecito oppure aveva una documentazione ritenuta insufficiente. Non potrà rinnovare il pass da casa via web, ma potrà sempre farlo rivolgendosi ai nostri sportelli con la documentazione completa». Avrà tempo, come tutti, sino al 31 gennaio.

Per la precisione, i permessi di circolazione passati al setaccio sono stati 2.178. Di questi, solo 1.502 hanno passato il vaglio e potranno essere rinnovati online. Ecco il dettaglio. Pass assistenza privati: 198 le lettere inviate agli utenti, 38 i pass disabilitati. Pass domiciliati in Ztl e park domiciliati: 452 le lettere inviate, 129 i permessi disabilitati 129. Pass liberi professionisti: 98 le lettere inviate 98, 30 i pass disabilitati. Pass press: 93 le lettere inviate 93, soltanto due i pass disabilitati. Pass operatore commerciale e park operatori: ben 1.337 le lettere inviate 1.337, 447 i pass disabilitati.

Per il 2018 il costo dei vari permessi di circolazione rimarrà invariato (l’ultimo aumento è stato nel 2016). Ricordiamo che la maggior parte dell’incasso derivante dal rilascio e dal rinnovo dei pass entra nelle casse del Comune; ad Aster, infatti, restano solo 10 euro per ogni permesso (le cosiddette spese amministrative): calcolando che mediamente i pass rilasciati ogni anno sfiorano le 32mila unità, l’Agenzia comunale si trattiene circa 320mila euro. (Sa.Mor.)
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Mantova-Renate, soddisfatto mister Lauro: "Buona prova dei miei"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi