Contenzioso sul gas a Pegognaga. Il ricorso della ditta blocca il pagamento

Melli

Congelata la possibilità di utilizzare i fondi. Gli interventi sul patrimonio pubblico rinviati al 2018

PEGOGNAGA. L’agognata ventata di ossigeno per le asfittiche casse comunali di Pegognaga, derivante dalla recente sentenza del Tribunale di Mantova favorevole al Comune nella causa civile contro la ditta “2i Rete Gas” per il mancato pagamento di tre anni di canone d’affitto per l’utilizzo della rete di distribuzione gas, è stata bloccata dal ricorso in appello della stessa azienda.

Lo ha comunicato il sindaco Dimitri Melli in apertura del consiglio comunale, fra l’unanime disappunto dei consiglieri di maggioranza e di minoranza. Dopo un lungo e complesso contenzioso, nello scorso mese di ottobre il giudice aveva dato ragione al Comune rispetto alla vertenza sui canoni di concessione delle rete gas, affitto che la ditta non aveva pagato per le annualità 2015-’16 e ’17 per un importo complessivo di 619.000 euro.


Una cifra molto importante che ha messo in difficoltà il bilancio dell’ente municipale e costretto l’amministrazione comunale a rinunciare ad interventi sulla manutenzione delle strade e sul patrimonio pubblico.

«Il ricorso in appello rispetto alla sentenza – ha precisato il sindaco Dimitri Melli – di fatto ha congelato la possibilità di utilizzare e spendere i fondi già nella disponibilità del Comune, pertanto anche le relative destinazioni d’uso della somma e di intervento sul patrimonio pubblico saranno rinviate e rimandate alla primavera del 2018. Infatti la prossima udienza in appello è stata fissata per il 28 marzo dell’anno prossimo».
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il mantovano Affini dopo la prima parte del Giro d'Italia: «E manca la parte più tosta»

La guida allo shopping del Gruppo Gedi