Spaccata notturna con l’auto ariete a Suzzara: via gli smartphone

I ladri sfondano la vetrina, rubati alcuni cellulari Ingenti i danni: la prima stima parla di circa 15mila euro

SUZZARA. Spaccata notturna al 3 Store di viale Virgilio 62 a Suzzara. Ignoti, approfittando di un angolo scoperto della vetrata, protetta per buona parte da una barra di ferro, hanno posizionato un pallet di taglio e poi con un furgone Opel Combo rubato, in retromarcia, hanno spinto il pallet contro la vetrata fino a sfondarla.

I ladri sono entrati da un lato e si sono subito diretti verso l’ufficio con l’obiettivo di aprire o asportare la cassaforte senza però riuscirci. Lo sfondamento della vetrata ha fatto cadere un pesante totem della “3” su un isola dove vengono solitamente esposti smartphone e tablet in prova per i clienti. L’effetto domino che si è creato all’interno del negozio ha provocato la caduta e la distruzione di alcuni arredi che hanno frantumato anche una vetrinetta.


I ladri, però, sono riusciti solo a portar via dal negozio qualche cellulare dimostrativo di poco valore. I danni all’interno però sono risultati ingenti. I titolari non hanno ancora potuto fare una stima precisa ma la cifra sembrerebbe aggirarsi sui 15mila euro.

Il fatto è avvenuto intorno alle 4.10 della notte tra il 13 e il 14 dicembre. Il rumore dei colpi del furgone Opel Combo, poi ritrovato dai carabinieri in una via vicina al luogo del furto, inferti al pallet per sfondare la vetrata hanno svegliato alcuni vicini che si sono sporti e hanno visto tre uomini a piedi, incappucciati e con addosso giubbotti, che fuggivano in direzione di via Nazario Sauro dove avevano nascosto in precedenza l’auto.

Per come ha agito e si è mossa, la banda probabilmente conosceva molto bene il posto. Un’ipotesi è che si tratti degli stessi che il 6 marzo e il 1° dicembre 2013 hanno razziato il negozio gestito all’epoca da un modenese.

Il furto è stato denunciato ai carabinieri di Suzzara che hanno avviato subito una serie di indagini per risalire ai colpevoli. Il furgone Opel Combo usato per la spaccata è stato nel frattempo posto sotto sequestro dalle autorità.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi