In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Palazzi, la Procura di Mantova chiede l'archiviazione: cade la prima accusa

Svolta nell'indagine per tentata concussione continuata nei confronti del sindaco. Resta l'abuso d'ufficio

1 minuto di lettura

MANTOVA. Svolta a sorpresa sul caso Palazzi. La Procura di Mantova ha avanzato richiesta di archiviazione per l'ipotesi di tentata concussione continuata di cui era accusato il sindaco di Mantova.

Il caso Palazzi: cosa dice la legge

La richiesta del Procuratore capo Manuela Fasolato è datata 21 dicembre.Dagli accertamenti svolti dalla Procura, Mattia Palazzi non ha mai proposto lo "scambio" alla vicepresidente dell'associazione culturale "Mantua me genuit".

Il sindaco Palazzi: sono onesto, chi mi vuole mandare a casa deve vincere le elezioni

I messaggi in cui il sindaco le chiede favori sessuali per non ostacolare le attività dell'associazione non esistono.E' stata la stessa donna, Elisa Nizzoli, a modificare il contenuto della chat tra lei e il sindaco, aggiungendo frasi ad hoc. Chat erotica vera, ma senza ricatti. A quel punto la Nizzoli, lo scorso agosto, ha girato la chat "taroccata" alla presidente dell'associazione, Cinzia Goldoni, ad amiche e amici. Tutti in buona fede le hanno creduto. Fino al consigliere comunale di Forza Italia, Giuliano Longfils, che ha presentato l'esposto.  Elisa Nizzoli è ora indagata per false informazioni al Pm.

Resta in piedi a carico di Palazzi, l'accusa di abuso d'ufficio per i contributi alle associazioni.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

I commenti dei lettori