Denuncia il vicino di casa: è uno spacciatore, fermatelo

(Foto d'archivio)

L'appello di un pensionato, esasperato dal giro di droga proprio sotto casa sua

MANTOVA. «Sono anni che abito e qui e assisto, mio malgrado, al giro di droga proprio qui sotto casa. Sono stufo di sopportare, per questo sono andato a denunciare il mio vicino di casa». Lui, un pensionato che abita con la moglie a Te Brunetti, se l’è imposto: vuole che polizia, carabinieri o qualsiasi altro membro delle forze dell’ordine faccia pulizia nel condominio.

Basta con la droga, basta con la gente che va e che viene per comprare dosi. «E basta anche alla droga venduta ai ragazzi del Bonomi Mazzolari, che abitano a due passi da qui» dice l’uomo che ha quasi settant’anni e da una decina abita nel quartiere tra il Trincerone e Porta Cerese che ormai considera la sua casa.

«Nessuno sembra aver voglia di fare niente contro quello che accade qui – spiega ancora – ho fatto denunce dappertutto ma finora non ho visto risultati. Io li vedo dal balcone, spacciano. Conosco anche i fornitori, arrivano con delle grosse auto. Ho fatto denunce dappertutto. E il mio vicino lo sa: un paio di volte mi sono trovato le gomme dell’auto bucate».

È sicuramente in buona fede e convinto delle cose che racconta. Così come è certo che il vicino di casa ha un passato legato a filo doppio con gli stupefacenti. Ma è vero che l’uomo che gli abita accanto ha ancora a che fare con gli stupefacenti, e soprattutto li spaccia? Saranno le forze di polizia, attivate dalle sue segnalazioni a fare luce sulla vicenda.
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Ibrahimovic a casa di Berlusconi: "Sono qui per insegnargli come si gioca a calcio"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi