Un caricatore con proiettili tra i rifiuti della parrocchia

La polizia in San Pio X recupera il sacchetto della spazzatura lasciato accanto ai bidoncini della raccolta differenziata a disposizione della parrocchia

MANTOVA. Lo hanno infilato in un sacchetto nero della spazzatura e gettato accanto ai bidoncini della raccolta differenziata a disposizione della parrocchia. È stato un sacerdote, nel portare a destinazione plastica e carta usate, ad aprire il sacchetto: c’era dentro un caricatore da pistola con tanto di proiettili. Dieci minuti dopo nell’area di San Pio X c’era un’auto della polizia. Il caricatore è stato sequestrato e affidato al personale della squadra mobile che ha attivato un’indagine per stabilire chi lo abbia lasciato accanto alla chiesa e perché.

Si tratta forse di una minaccia diretta ai sacerdoti della parrocchia? Le circostanze del ritrovamento sembrano escluderlo. Gli investigatori della squadra mobile sono orientati a credere che si sia trattato dello smaltimento illecito di un caricatore e dei relativi proiettili. Di qualcuno che, trovato il materiale da sparo in cantina o in solaio, per disfarsene ha scelto una scorciatoia. Anziché avvertire la questura, ha preferito gettarlo tra i rifiuti della parrocchia e accettare il rischio che qualcuno si facesse male. E se fosse finito in mano a un ragazzino?

 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La fuga disperata dalla trappola russa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi