Iniziativa Gazzetta-Fermi: studenti-critici a scuola di giornalismo

Le redazioni della II C del liceo scientifico delle scienze applicate

Dalla musica alle serie tv, dal cinema ai videogiochi, le recensioni dei ragazzi della II C sulla pagina Facebook Gazzetta MN Reviews e nell'incontro con il giornale l'analisi del lavoro e i consigli

Gazzetta MN Reviews, la pagina di recensioni scritta dai ragazzi del Fermi

MANTOVA. Mettersi alla prova, con il supporto della scuola. Far sentire la propria voce, esprimere pareri, confrontarsi e portare all’esterno delle aule quanto prodotto. Gazzetta MN Reviewsè una pagina Facebook, nata per ospitare gli interventi dei lettori, trasformatasi in una palestra per giovani giornalisti, critici in divenire. Un esempio di come la Buona Scuola esista al di là degli slogan. Una scuola calata nella realtà, che offre ai ragazzi possibilità di crescita concrete. Una scuola che permette loro, come spiega il professore che li segue «di acquisire le competenze chiave di cittadinanza: ottenere e interpretare informazioni, spirito d’iniziativa e imprenditorialità, cittadinanza attiva».

Il professor Simone Grassetto e i rappresentanti delle redazioni della II C

E loro, i ragazzi, ci mettono passione, emersa anche nell’incontro con il giornale, voluto per tirare le somme della loro esperienza e procedere verso nuovi traguardi. A prendere in mano le redini della pagina è stata la II C del Fermi, liceo scientifico delle scienze applicate, guidata dal professor Simone Grassetto, un docente innovativo. Autore di due libri sulla didattica attiva, già in passato ha avuto modo di dimostrare come l’insegnamento possa trovare importanti sponde nella tecnologia e nei social network.

Le stories durante l'incontro al Fermi

Tant’è che la II C oltre al progetto Gazzetta MN Reviews è impegnata anche con la scrittura poetica degli haiku su Instagram. Il Fermi si è dimostrato terreno fertile, istituto all’avanguardia che offre a docenti e studenti numerose possibilità. Per lavorare alla nostra pagina Facebook i ragazzi si sono divisi in cinque redazioni: cinema, musica, serie tv, videogiochi e sport (sono in arrivo anche i libri). Ogni redazione ha recensito gli argomenti d’interesse e li ha poi pubblicati sulla pagina, a disposizione di tutti.

Studenti delle classi interessate al progetto

Gli studenti nell’incontro con la Gazzetta hanno dialogato sulle criticità affrontate durante il lavoro. Dalla difficoltà di scegliere i temi più interessanti (la decisione di cosa è e cosa non è notizia, in parole povere) al tempo necessario per vedere o ascoltare gli eventi da raccontare, dovendo incastrarli tra lo studio e le attività didattiche convenzionali. Hanno evidenziato poi le peculiarità delle varie redazioni, dall’obbligo di evitare spoiler per cinema e serie tv alla necessità di paragoni per rendere più completi i testi quando si parla di videogiochi. Un dibattito utile per arricchire il bagaglio di ciascun giornalista in fieri.

Un momento dell'incontro

UN ESEMPIO DI RECENSIONE

Per rendere ancor più completo il percorso a partire da marzo i pezzi dei ragazzi verranno proposti anche sulle pagine del nostro quotidiano. Nell’inserto del sabato La Settimana , infatti, si aprirà una finestra per le recensioni anche sulla carta. Per il giornale è un’occasione per parlare di argomenti che di solito non trovano spazio e per dare voce a un pubblico che da gruppo di alunni diventerà la comunità di domani.

La redazione musica della II C del liceo scientifico delle scienze applicate

Riabbracciamo così i ragazzi come autori, dopo le esperienze delle pagine firmate dalle classi per La Gazza e la collaborazione in corso con T.E.E.N. di Segni d’Infanzia. L’incontro tra le redazioni della II C e il giornale, infine, è stato il momento per presentare Gazzetta MN Reviews ad altre due classi del Fermi, che ora potranno unirsi al progetto e contribuire a rendere ancora più attiva la pagina. Genitori, amici e lettori della Gazzetta possono invece partecipare leggendo gli articoli dei ragazzi su Facebook, dove un “mi piace” alla pagina vale la soddisfazione di un bel voto per chi, nel cercare di ampliare il proprio bagaglio culturale, si dà da fare anche al di fuori delle ore di lezione, sfruttando tutte le opportunità che la scuola moderna può e sa offrire.

La redazione cinema della II C del liceo scientifico delle scienze applicate

La guida allo shopping del Gruppo Gedi