Vandali in azione ad Asola: strappati i manifesti leghisti

Nel mirino i cartelloni di Luciano Carminati, candidato al consiglio regionale per la Lega Nord, posizionati di fronte all’ex discoteca Mirabelle

ASOLA. Si avvicina il giorno delle elezioni e anche in questa occasione non sono mancati atti vandalici contro alcuni manifesti elettorali. Questa volta, ad Asola, è toccato ai cartelloni di Luciano Carminati, candidato al consiglio regionale per la Lega Nord, posizionati di fronte all’ex discoteca Mirabelle.

«Venerdì 23 febbraio mattina abbiamo trovato distrutti e a terra tutti i manifesti con i nostri volti, incollati la sera precedente - ha commentato amareggiato a riguardo Lucinano Carminati - pensiamo che il tutto sia avvenuto in breve tempo. Deduco che o ci hanno visto mentre incollavamo i poster o sono intervenuti di sera, in ogni caso quando la colla non era ancora secca visto, che, in tal caso, sarebbe risultato molto più difficile toglierli. Abbiamo subito fatto la segnalazione ai carabinieri. Ci dispiace molto dell’accaduto, evidentemente alcuni non apprezzano il nostro lavoro anche se si cerca sempre di agire con la massima tranquillità».


A quanto si evince, sembrerebbe opera di alcuni giovani ragazzi visto soprattutto che al momento è arrivata solamente questa segnalazione e non altre. In quel caso, allora, la situazione sarebbe stata differente.

Valentina Gobbi


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi