Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Elezioni 2018, a Mantova il centrodestra fa il pieno. Regionali, in pole Forattini (Pd), Cappellari (Lega) e Fiasconaro (M5S)

I tre vincitori dei collegi mantovani: Isabella Rauti, Andrea Dara e Raffaele Volpi

Successi netti dei candidati del centrodestra nei collegi uninominali. Lega primo partito in provincia con il 28,73%. Dominio centrodestra anche nelle Regionali: Fontana distacca Gori. Bene il Movimento 5 Stelle. Il Pd alle politiche passa dal 30,32 del 2013 al 21,92 di oggi. Il capoluogo in controtendenza: in città reggono Carra e il Pd

Elezioni 2018, i festeggiamenti per Dara

MANTOVA. La diretta dello spoglio nel Mantovano.

I VINCITORI. La prima è festeggiare è stata Isabella Rauti, ex moglie di Gianni Alemanno e figlia di Pino, che ha dominato al Senato dove Mantova votava insieme a Cremona e Pavia. Successivamente è toccato al pavese Raffaele Volpi che ha quasi doppiato Silvia Cavaletti. Affermazione chiarissima anche per il candidato ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Elezioni 2018, i festeggiamenti per Dara

MANTOVA. La diretta dello spoglio nel Mantovano.

I VINCITORI. La prima è festeggiare è stata Isabella Rauti, ex moglie di Gianni Alemanno e figlia di Pino, che ha dominato al Senato dove Mantova votava insieme a Cremona e Pavia. Successivamente è toccato al pavese Raffaele Volpi che ha quasi doppiato Silvia Cavaletti. Affermazione chiarissima anche per il candidato di casa nostra Andrea Dara, il cui margine su Marco Carra è stato netto. Tra i mantovani che siederanno nel prossimo parlamento ci sarà ancora Bruno Tabacci (+Europa). Dovrebbe essere confermato anche Alberto Zolezzi (Movimento 5 Stelle). Superato nell'uninominale, grazie al listino del proporzionale sembrerebbe in grado di guadagnarsi l'elezione. Dovrebbe farcela infine Anna Lisa Baroni (Forza Italia), sempre con il listino proporzionale.

IL RAFFRONTO. Confrontando i risultati di questa tornata elettorale con le ultime elezioni politiche (2013), è lampante la vittoria della Lega, che balza dal 10,06 al 28,73. Si confermano forza importante anche nel Mantovano i 5Stelle, il 23,21 del 2013 fa segnare un lieve miglioramento fino a 23,87. Crollo per il Pd che passa dal 30,32 al 21,92. Perde punti anche Forza Italia (Pdl nel 2013) che dal 17,70 scivola al 13,09.

PRIME ANALISI A CALDO. Affermazione netta dei candidati del centrodestra nei collegi della nostra provincia. Andrea Dara ha dominato il seggio uninominale di Mantova, scontata vittoria per Raffaele Volpi a Suzzara, ha brindato rapidamente Isabella Rauti al Senato. La Lega è il primo partito della provincia, quasi triplicando i consensi rispetto al 2013. Fenomenale. Spodestato con ampio margine Forza Italia nella propria coalizione. Il Movimento 5 Stelle si posiziona alle sue spalle, confermando sostanzialmente il dato 2013, mentre il Pd scivola in terza posizione crollando nel voto dei mantovani e reggendo solo in città a Suzzara e in pochissimi altri comuni della Bassa. Da segnalare un gruzzolo di voti tutt'altro che da trascurare per Casa Pound e il sostanziale flop anche a livello provinciale di Liberi e Uguali. Buona la performance di Fratelli d'Italia, soprattutto sul collegio di Suzzara.

MANTOVA. I risultati del capoluogo sono in controtendenza rispetto al resto della provincia. A Mantova vince Carra davanti a Dara, con il Pd che è primo partito con un buon margine sul Movimento 5 Stelle.

I RISULTATI NELLE CITTA' MAGGIORI. Castiglione delle Stiviere Camera: Andrea Dara 47,83% (Lega 31,88%, Forza Italia 12,63%, Fratelli d'Italia 3,15%). Alberto Zolezzi 25,36% (Movimento 5 Stelle 25,18%). Marco Carra 21,28% (Pd 17,78%). Suzzara Camera: Silvia Cavalletti 37,24% (Pd 34,36%). Stefano Capaldo 28,74% (Movimento 5 Stelle 28,61%). Raffaele Volpi 26,93% (Lega 15,66%, Forza Italia 8,65%). Viadana Camera: Raffaele Volpi 43,59% (Lega 26,15%, Forza Italia 12,92%, Fratelli d'Italia 4,53%). Stefano Capaldo 27,62% (Movimento 5 Stelle 26,98% primo partito nel Comune). Silvia Cavalletti 22,73% (Pd 20,37%). Porto Mantovano Camera: Andrea Dara 34,82% (Lega 21,85%, Forza Italia 9,79%, Fratelli d'Italia 3,57%). Alberto Zolezzi 29,99% (Movimento 5 Stelle 29,87% primo partito nel Comune). Marco Carra 29,06% (Pd 25,29%). Curtatone Camera: Andrea Dara 37,47% (Lega 23,30%, Forza Italia 10,53%, Fratelli d'Italia 3,88%). Alberto Zolezzi 27,95% (Movimento 5 Stelle 27,73% primo partito nel Comune). Marco Carra 27,71% (Pd 23,91%). Ostiglia Camera: Andrea Dara 43,55% (Lega 26,99%, Forza Italia 26,99%, Fratelli d'Italia 3,99%). Marco Carra 28,36% (Pd 24,57%). Alberto Zolezzi 22,97% (Movimento 5 Stelle 23,05%). 

CODE AI SEGGI E SPOGLIO INFINITO. Durante la domenica elettorale lunghe code in molto seggi, in alcuni anche un'ora d'attesa, dovute principalmente alla novità del bollino anti-frode. Alle 23 in molti dovevano ancora votare: situazioni critiche a Suzzara, Palidano, Porto Mantovano, Cicognara e Pegognaga.

L'AFFLUENZA. L'affluenza alle 23: nel Mantovano alle politiche per la Camera ha votato il 75,33% degli aventi diritto (il dato di cinque anni fa: 80,46%). Al Senato 75,43% rispetto all'80,39% delle scorse politiche. Record di votanti a San Giovanni del Dosso con l'81,18%. Il minor numero di votanti per il Senato a Viadana, dove alle urne è andato il 70,23% degli aventi diritto. Per le regionali ha votato il 70,34% contro il 76,83% della scorsa tornata.A livello nazionale i dati, non definitivi, diffusi dal Viminale danno una percentuale di poco superiore al 73%, sia per Camera che Senato, quasi due punti in meno delle precedenti politiche del 2013 (74,9%).

REGIONALI. In Lombardia continua il dominio incontrastato del centrodestra, che governa la Regione dal 1994 e si prepara a farlo per altri cinque anni con Attilio Fontana, l'ex sindaco di Varese, che ha vinto, a scrutinio ancora da terminare, con oltre il 53% dei voti. Il risultato (nettamente superiore rispetto al 42,8% registrato cinque anni fa da Roberto Maroni) conferma il buon momento del centrodestra e in particolare della Lega, che con il 33% sorpassa e doppia i voti di Forza Italia. A questo punto si capovolgono quindi nella coalizione i rapporti di forza, anche in vista della composizione della giunta, con un ruolo preponderante del Carroccio.

LA RAUTI FESTEGGIA. Isabella Rauti, candidata al Senato per il centrodestra (Fratelli d’Italia) nel collegio di Mantova ha potuto festeggiare con largo anticipo, visto che il suo successo era chiaro fin dalle prime ore del mattino. Distanziati in maniera considerevole sia Debora Carra (M5S) che il candidato del centrosinistra Paolo Alli.

LA GIOIA DI DARA. «In questo momento non mi rendo ancora conto di essere diventato un parlamentare - dice al telefono - la cosa importante, in ogni caso, La cosa positiva è che la Lega e il centrodestra nel collegio di Mantova sia al primo posto. Anzi, la Lega è addirittura primo partito nel Mantovano, un dato storico. A livello nazionale, poi, siamo persino stupiti dai collegi dove la Lega ha superato Forza Italia».

I MANTOVANI IN CORSA PER LA REGIONE. Nell'ipotesi, al momento la più plausibile, che a Mantova vengano eletti tre consiglieri regionali, in pole ci sono la Lega, il Pd e il Movimento 5 Stelle con l'incognita di una possibile attribuzione di seggio anche a Forza Italia. Per il meccanismo delle preferenze al momento per la Lega è in pole Alessandra Cappellari (1804 preferenze), per il Pd Antonella Forattini (2.270 preferenze) e per i grillini Andrea Fiasconaro (943).