Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Cade in via Bettinelli e denuncia: «Una voragine in strada»

Tre immagini della buca in via Bettinelli

"Sono sprofondato con la gamba fino a mezza tibia, ho chiesto a Palazzi di intervenire"

MANTOVA. «Sono sprofondato con la gamba fino a mezza tibia, e meno male che nei mesi precedenti qualche ubriaco aveva pensato di buttare sul fondo qualche lattina o cartone di vino. Altrimenti sarei andato ancora più giù». La denuncia arriva da M.B., 40 anni, libero professionista. Martedì sera, poco dopo le 19, l’uomo ha accostato con l’auto nel tratto di iniziale di via Bettinelli, ovvero quel pezzo di strada che inizia subito dopo la svolta da corso Vittorio Emanuele se si è diretti alla ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MANTOVA. «Sono sprofondato con la gamba fino a mezza tibia, e meno male che nei mesi precedenti qualche ubriaco aveva pensato di buttare sul fondo qualche lattina o cartone di vino. Altrimenti sarei andato ancora più giù». La denuncia arriva da M.B., 40 anni, libero professionista. Martedì sera, poco dopo le 19, l’uomo ha accostato con l’auto nel tratto di iniziale di via Bettinelli, ovvero quel pezzo di strada che inizia subito dopo la svolta da corso Vittorio Emanuele se si è diretti alla stazione ferroviaria.

«Ho accostato a destra, occupando uno stallo di sosta con l’auto aziendale per pochi minuti: avevo intenzione di salire un attimo in casa. Prima, però, volevo togliere la targa magnetica dall’auto».

Ma nel compiere quest’operazione, riferisce il quarantenne, ha rischiato grosso: «Senza avvedermene, sono finito con il piede in questa buca profonda che si è aperta proprio vicino al marciapiede. Per miracolo non sono caduto. Ma è una situazione davvero pericolosa».

L’uomo è davvero infuriato con l’amministrazione comunale: «Faccio appello a Palazzi, perché è impossibile che ci sia una buca di questo tipo proprio in una via centrale. L’altra sera, subito dopo la mia piccola disavventura, qualche passante che ha assistito all’episodio mi ha riferito che quella voragine non si è aperta da pochi giorni, ma è lì da parecchi tempo».