Trova i soldi del pensionato: li restituisce

Il ritrovamento da parte del titolare della caffetteria “I Portici” di via Libertà. Nel portafogli c'erano 3450 euro 

SUZZARA. Trova un portafoglio con 3.450 euro e lo restituisce al legittimo proprietario. Cesare Tosi, 44 anni, titolare della caffetteria “I Portici” di via Libertà, aveva appena finito di servire caffè e cappuccini quando è uscito dal banco per dare una pulita al locale. E per cambiare un po’ l’aria, nell’aprire la porta d’ingresso del bar ha visto un portafogli. Essendo piuttosto gonfio, lo ha aperto: conteneva documenti e banconote. C’erano pezzi di grosso taglio per un totale di 3.450 euro. L’esercente ha subito contattato la moglie, che di professione è agente di polizia locale, la quale ha controllato carta d’identità e patente della persona che aveva smarrito il portafogli. Una volta preso visione delle generalità, Tosi, dopo il lavoro, si è messo in strada per andare a restituire il portafoglio. La persona che l’aveva perso era un pensionato di 65 anni che non si era neppure accorto di non averlo più in tasca.

E quando Tosi gli ha restituito soldi e documenti il pensionato è rimasto senza parole. «A volte la tentazione di tenere soldi, trovati come fosse un destino, è forte. Ma poi si fanno tanti pensieri. Quel denaro non mi avrebbe cambiato la vita, ma quella del pensionato sì. È anche un cliente del bar. Voleva darmi anche una ricompensa ma gli ho risposto di non preoccuparsi e che andava bene così». (m.p.)

 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La fuga disperata dalla trappola russa

La guida allo shopping del Gruppo Gedi