Suicida sui binari. Traffico ferroviario bloccato per cinque ore

Le forze dell'ordine hanno subito inziato le indagini per comprendere quanto accaduto (Foto Saccani)

Il corpo dell'uomo, residente a Mantova, è stato ritrovato poco dopo il passaggio a livello dei Quattroventi prima dell'alba

CURTATONE. Ha percorso a piedi alcuni chilometri, fino ai binari della ferrovia che costeggiano via dei Toscani. Poi, in un gesto disperato, si è disteso sulla via ferrata e ha atteso il primo treno. Del corpo senza vita dell’uomo – che ha 60 anni, abitava in città e lavorava per l’amministrazione provinciale – s’è accorto il conducente di un treno merci attorno alle quattro e un quarto del mattino. La tragedia, sulla cui dinamica e origine sta cercando di fare luce la polizia ferroviaria, ha interrotto la circolazione dei treni sulla tratta Mantova-Castellucchio (la linea è la Mantova-Cremona-Milano) nelle cinque ore e mezza successive.

Il passaggio a livello di Montanara, il corpo è stato ritrovato poco più in là (Foto Saccani)

Il corpo senza vita dell’uomo, che non era sposato e non aveva figli, è stato trovato a poche centinaia di metri dal passaggio a livello dei Quattroventi. È stato il macchinista di un convoglio diretto a Mantova a intravvedere nel buio una sagoma sulla massicciata e a frenare. A travolgere l’uomo, di cui non faremo il nome viste le circostanze della sua morte, è stato un treno passato in precedenza, forse ore prima, senza che il conducente se ne accorgesse.

Sul luogo della tragedia, assieme alla polizia ferroviaria, sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile e quelli di Curtatone. Le forze dell'ordine in mattinata hanno raggiunto il fratello della vittima per avvertirlo della disgrazia e raccogliere informazioni per ricostruire la vicenda.

Dalle quattro e un quarto del mattino la circolazione ferroviaria sulla Mantova-Milano è stata interrotta. Molti i disagi per i pendolari che in mattinata hanno dovuto trovare tragitti alternativi per raggiungere Cremona e il capoluogo lombardo. I convogli hanno subìto ritardi fino a 40 minuti, mentre due regionali sono stati cancellati e altri cinque limitati nel percorso.

Alle 7.20, essendo ancora sospeso il traffico ferroviario lungo la tratta, Trenord ha attivato un servizio sostitutivo con pullman fra Mantova e Castellucchio. Ma anche, con una serie di annunci lanciati alla stazione ferroviaria di piazza Don Leoni, invitato i passeggeri in partenza per Milano a scegliere il tragitto alternativo via Verona. La circolazione tra Mantova e Castellucchio è stata riattivata alle 9.40.

Video del giorno

Patrick Zaky, nel tribunale di Mansoura subito dopo l'annuncio del suo rilascio

La guida allo shopping del Gruppo Gedi