Nuovo direttivo per Ance, Scacchetti è presidente

Passaggio di testimone: l'ex presidente Bottoli e a destra Scacchetti

Titolare di un’impresa di costruzioni di lunga data, è stato il vice di Bottoli: «Per la ripresa del settore costruzioni serve una politica industriale adeguata» 

MANTOVA. Sono stati rinnovati gli organi direttivi per il quadriennio 2018/2021 per il collegio costruttori edili Ance Mantova. L’assemblea ha eletto presidente l’architetto Attilio Scacchetti, a cui lascia il testimone l’ingegnere Francesco Bottoli, giunto al termine del suo mandato nell’ambito dell’associazione territoriale delle imprese edili aderenti a Confindustria Mantova.

Attilio Scacchetti, mantovano, classe 1954, titolare dell’impresa Scacchetti srl che opera in prevalenza nel comparto dell’edilizia industriale e delle urbanizzazioni, può contare – anche per tradizione di famiglia – su una lunga esperienza nel settore, caratterizzata da sempre dalla partecipazione all’attività associativa, con la carica di vicepresidente durante il mandato affidato a Francesco Bottoli e con l’impegno sui temi sindacali e del lavoro, speso sia nell’ambito provinciale, sia nella commissione referente relazioni industriali e affari sociali di Ance nazionale.


Il nuovo consiglio direttivo di Ance Mantova, oltre ad Attilio Scacchetti, è composto dai past president Francesco Bottoli, Giuseppe Pattarini, Gianluigi Coghi e Giampietro Martinotti, dal vicepresidente Andrea Vellini (Viagest srl di Goito) e da Alessandro Bertolani (Bertolani Costruzioni srl di Carbonara Po), Paolo Biancardi (Zanzur srl di Curtatone), Federico Coghi (Coghi srl di Roverbella), Edda Folicaldi (Folicaldi Costruzioni srl di Borgo Virgilio), Paolo Martinotti (Martinotti Prefabbricati srl di Mantova), Massimo Molinari (Saic srl di Carbonara Po), Nadia Menoni (Menoni Mario & Emilio snc di Marmirolo), Roberto Roffia (Roffia srl di Marcaria) e Alessandro Tiranti (Edilizia Tiranti srl di Canneto sull’Oglio). Entrano come rappresentanti Ance nel consiglio generale di Confindustria Mantova Federico Coghi, Edda Folicaldi e Nadia Menoni, insieme al presidente Scacchetti.

Il neopresidente Scacchetti, alla guida di una compagine rappresentativa delle diverse aree provinciali e dei comparti tradizionali e specialistici dell’edilizia, ribadisce la volontà di Ance Mantova di dedicarsi con impegno e competenza ai temi legati al territorio, alle infrastrutture, ai programmi di investimento della committenza pubblica e dei centri di spesa locali, alla ricostruzione post sisma, alla tutela e alla valorizzazione dell’impresa di costruzioni, che, in una fase economica eccezionalmente avversa per gravità e persistenza, ha sofferto in modo pesante anche la pressoché totale assenza di politiche industriali adeguate all’importanza del settore.


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi