La magia del triathlon è ad Asola

Weekend di eventi allo Schiantarelli, domenica 22 aprile la gara clou. Oltre 400 gli iscritti, sabato le sfide dei diversamente abili

ASOLA. Asola sempre più capitale mantovana del triathlon. Anche per quest’anno è prevista una grande partecipazione sia di sportivi che di curiosi, o semplici ammiratori, alla nuova due giorni di “Triathlon Città di Asola - Memorial Anna Di Vito e Fabio Vida”. Il comune dell’alto mantovano sarà pronto a sostenere un weekend ricco di iniziative sia sportive, ma anche di coraggio, di forza di volontà e di tanto allenamento. Tutti riuniti, quindi, nell’area circostante il Centro Sportivo Schiantarelli, per una gara che nel corso degli anni è cresciuta nei numeri e nelle prospettive.

Si inizierà sabato 21 aprile con la gara riservata agli atleti diversamente abili dalle ore 11.30 alle 12.30. A seguito di un breve briefing, i ragazzi partiranno alle ore 13. Ristoro poi, con un divertente “Nutella party” alle 14.30. Nel pomeriggio, invece, sarà la volta dei più piccoli con le gare di Triathlon kids. Il tutto terminerà con le premiazioni alle 17.15 circa. Per la giornata successiva la sveglia suonerà presto perché tutti gli atleti dovranno trovarsi per le ore 10 in occasione della consegna dei pacchi gara e dei pettorali. Anche per loro stesso programma con le premiazioni alle 16.30. Prima parte della gara in piscina, poi la sfida sulle bici e infine il tracciato riservato alla corsa.

«Vista l’enorme partecipazione di pubblico abbiamo posticipato a giovedì la chiusura delle iscrizioni alla gara. Al momento ci risultano oltre 400 adulti, 15 bambini e 33 ragazzi - ha commentato Simone Sandrini, allenatore degli atleti Triathlon - abbiamo il telefono che continua a squillare quindi è probabile che le iscrizioni aumentino. Rispetto allo scorso anno, questa volta abbiamo aumentato la qualità dell’abbigliamento dei gareggianti e la gara vedrà molto più presente anche il parco che, invece, lo scorso anno era visibile soltanto per uno dei giri. Abbiamo così ristretto la parte esterna al Centro Sportivo e dato maggiore visibilità a una zona che meritava». Oltre agli sportivi, però, sono da elogiare anche i tantissimi volontari che parteciperanno alla due giorni che vedrà Asola al centro di un weekend sportivo molto sentito.

Valentina Gobbi

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Calcio, Juventus: le lacrime inarrestabili di Paulo Dybala per l'addio ai bianconeri

La guida allo shopping del Gruppo Gedi