Rossella Canadè ritira il premio Casentino

Per il saggio "Fuoco criminale. La 'ndrangheta nelle terre del Po": la cerimonia a Poppi

AREZZO (Poppi). È stato consegnato a Rossella Canadè, giornalista della Gazzetta di Mantova, il premio speciale del concorso letterario il Casentino. La cerimonia si è svolta a Poppi (Arezzo), sede storica del concorso fondato negli anni ’40 da Carlo Emilio Gadda. Il suo libro "Fuoco criminale. La ’ndrangheta nelle terre del Po" si è aggiudicato il premio speciale della giuria nella sezione narrativa-saggistica. Il libro prende spunto dagli atti dell’inchiesta Pesci ed è stato pubblicato l’anno scorso mentre il processo era ancora in corso. Racconta le dinamiche della cosca di Nicolino Grande Aracri, che aveva messo le mani sull’edilizia mantovana.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Dalla Germania a Mantova pedalando sulle velomobili

La guida allo shopping del Gruppo Gedi