Tanti applausi per Malagutti il maratoneta

In piazza Marconi il traguardo della sua camminata per i diritti lunga 2.315 chilometri e quasi due mesi attraverso l’Italia

Malagutti al traguardo della sua camminata di 2.315 chilometri per i diritti

MANTOVA. Applausi scroscianti hanno accolto il 3 giugno in piazza Marconi Giovanni Malagutti, alla conclusione della sua camminata lunga 2.315 chilometri e quasi due mesi attraverso l’Italia per accendere i riflettori sui diritti delle persone.


Affaticato ma felice, Malagutti, fondatore di Alfa Omega, associazione volontari per l’assistenza di persone affette da Hiv-Aids e presidente di Fondazione Malagutti onlus per l’accoglienza di bambini vittime di abusi, ha poi raccontato il suo viaggio.

«Sono sceso nei paesi terremotati del centro Italia portando aiuti ad Amatrice; sono stato poi all’Aquila. Molto emozionante l’incontro in Vaticano con Papa Francesco. Ho vissuto anche momenti pericolosi, ma ho incontrato gente bellissima, disposta a collaborare a progetti europei in difesa dei diritti, del benessere e della salute, a favore dell’Africa e di altre realtà».

Durante la sua «camminata italiana» ha visitato carceri e ospedali pediatrici, ha incontrato associazioni di volontariato e sindaci: «Quello di Matera - racconta - si è detto pronto a organizzare qualcosa con noi per il 2019, in occasione di Matera capitale europea della cultura». Ovunque ha portato i saluti di Mantova: «Non avevo una delega particolare, ma mi sono sentito di farlo».

La guida allo shopping del Gruppo Gedi