Bloccato con il coltello davanti all’ospedale

Fermato dai vigilantes che lo fanno sdraiare e lo disarmano. Urlava di voler ammazzare il fratello

MANTOVA. Si è presentato all’ingresso del Carlo Poma agitando un coltellaccio da macellaio in mano e urlando che voleva ammazzare il fratello. Le sue grida hanno subito richiamato l’attenzione delle due guardie giurate di Civis del turno notturno che avevano preso servizio da pochi minuti.

Ancora prima che l’esagitato potesse entrare nell’hall dell’ospedale i due vigilante lo hanno bloccato. E per fortuna è bastato solo indicargli la presenza delle pistole nella fondina per farlo sdraiare a terra e disarmarlo.


L’episodio è accaduto domenica poco dopo la mezzanotte. L’uomo, 49 anni, di origine romena e domiciliato a Mantova, è stato poco dopo preso in consegna dai carabinieri arrivati davanti al Poma con due pattuglie. Portato in caserma, è stato identificato e denunciato per porto abusivo di armi.

Dopo avergli sequestrato il coltello, con lama lunga 35 centimetri, è stato rilasciato, ma alcune ore dopo è tornato in ospedale in ambulanza dopo essere stato soccorso in strada per una probabile malore. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti risulta che il 49enne fosse andato in ospedale per vendicarsi del furto di un computer o di un telefonino che a suo dire sarebbe stato commesso dal fratello. E in effetti quando i vigilante del Poma lo hanno neutralizzato e disarmato lui ha continuato a urlare che voleva ammazzare il fratello e che lo stava cercando da ore. Difficile capire perché si sia recato proprio in ospedale: alcune delle frasi sconclusionate erano infatti pronunciate un po’ in italiano e un po’ nella sua lingua d’origine.

Sta di fatto che domenica notte all’ingresso del Carlo Poma, piuttosto affollato anche nelle ore notturne, i presenti hanno vissuto momenti di paura. Alla fine tutti hanno rivolto un plauso ai due vigilante di Civis che con grande professionalità e dimostrando sangue freddo hanno gestito la pericolosa situazione nel migliore dei modi, evidando che qualcuno potesse rimanere ferito.
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Tombelle di Vigonovo, i soccorsi sul luogo in cui una bimba è stata investita dall'auto del padre

La guida allo shopping del Gruppo Gedi