Nuovo capo del 118: è il vice primario del pronto soccorso

Il dottor Pierpaolo Parogni

Il servizio di emergenza affidato al dottor Pierpaolo Parogni. Un passato nella Marina Militare, da diciotto anni è al Poma 

MANTOVA. Nove anni a Pieve di Coriano e nove al Carlo Poma. Diciotto anni in prima linea nei pronto soccorso dell’azienda ospedaliera prima e dell’Asst di Mantova ora.

E dopo questo lungo periodo è arrivato il giusto riconoscimento per un professionista apprezzato da tutti in ospedale anche per il suo impegno nell’accoglienza e nella cura dei pazienti portatori di gravi deficit cognitivi.


Il dottor Pierpaolo Parogni, 50 anni, cardiologo, vice primario del pronto soccorso del Carlo Poma e da otto anni alla guida del percorso Delfino, è il nuovo responsabile del 118 provinciale. La nomina è stata ufficializzata alcuni giorni fa e avrà decorrenza dal primo luglio.

Con l’arrivo del dottor Parogni il 118 di Mantova torna dunque ad avere un titolare a tempo pieno, dopo la nomina di circa un anno fa del dottor Ugo Rizzi, chiamato a svolgere la doppia funzione di responsabile del 118 di Mantova e Cremona.

Ora i due ruoli sono di nuovo separati: il dottor Rizzi manterrà la dirigenza del 118 di Cremona, mentre il dottor Parogni assumerà la direzione di quello di Mantova, pur mantenendo la guida del Delfino, il percorso che garantisce l’accesso protetto e privilegiato ai pazienti con grave deficit cognitivo attraverso una risposta diagnostico- terapeutica rapida ed efficace.

Dal primo luglio quindi il dottor Parogni coordinerà tutta l’attività del servizio di soccorso della provincia di Mantova attraverso le varie postazioni di ambulanze ed automediche sparse sul territorio.

Laurea in medicina e chirurgia all’università La Sapienza di Roma e specializzazione in Cardiologia a Brescia, il nuovo responsabile del 118 provinciale ha lavorato a lungo anche in ospedali militari: al policlinico “Celio” di Roma, all’ospedale secondario della Marina Militare di Roma, alla base navale di Cagliari e come ufficiale medico sulle navi della Marina Militare Italiana. Si è congedato come capitano medico.

Ma è la lunga esperienza nei pronto soccorso della provincia di Mantova e i vari master frequentati negli ultimi anni (è anche responsabile della gestione del percorso ospedaliero della maxi emergenza territoriale, ndr) ad averne fatto un professionista della sanità con profonde competenze sia a livello medico che organizzativo. Ed è per questo che i vertici dell’Asst di Mantova lo hanno voluto premiare con il nuovo e prestigioso incarico che ha durata triennale.

Amante dell’arte, il dottor Parogni è anche scultore e si è specializzato nella lavorazione del tondino di acciaio.
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Dalla Germania a Mantova pedalando sulle velomobili

La guida allo shopping del Gruppo Gedi