Rifiuti abbandonati nei fossi e per strada: diecimila euro di multe

Venti i trasgressori scovati dalle telecamere nei primi sei mesi dell'anno: dovranno pagare 464 euro a testa

BORGO VIRGILIO. Multe per quasi diecimila euro comminate in soli sei mesi ai trasgressori del regolamento sui rifiuti. La triste moda dell’abbandono di sacchetti di immondizia in fossi e luoghi isolati continua ad imperversare a Borgo Virgilio. 
 
Da inizio anno sono stati sanzionati in venti. Ad ognuno di loro, una multa di 464 euro. La località che detiene il triste primato è Cerese, con le vie Cisa, Guerra, Nenni, di Mezzo e Parenza Bassa prese di mira. Infrazioni rilevate anche a Borgoforte (via Parini)e Cappelletta (vie Fantine e Olmo).
 
I trasgressori beccati dalle telecamere nascoste risiedono in buona parte nel comune, ma non mancano turisti dei rifiuti provenienti da Mantova, Curtatone, Castel d’Ario e San Benedetto Po. «Un grazie al lavoro del Nucleo di polizia ambientale composto dagli agenti Daniele Ghelzi e Mirko Contratti e da Francesco Farnè, dipendente dell’ufficio tecnico», commenta il sindaco Beduschi
 
Nei sacchi è stato trovato di tutto: televisori, ferri da stiro, acquari, elettrodomestici. In tre anni i sanzionati sono stati più di 100. «Qualcuno ha anche la faccia tosta di venire in municipio e chiedere che gli venga tolta la multa. La nostra opera prosegue».
2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La Gazzetta in campo - La pallavolo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi