Resta incastrato con l’auto lungo i binari, soccorsi lampo prima che arrivi il treno

Momenti di panico per un pensionato che fugge dall’abitacolo e riesce ad avvertire in tempo carabinieri e carro attrezzi

MARCARIA. Ha bruscamente sterzato per evitare un gatto, ma l’ha fatto mentre stava per affrontare un passaggio a livello nel territorio di Marcaria, lungo la ferrovia Mantova-Milano. L’auto è così finita con la ruota anteriore sinistra tra il binario e la traversina di cemento, rimanendo incastrata. L’uomo alla guida della vettura, un pensionato ottantenne residente proprio a Marcaria, ha tentato di togliersi con l’auto da quella pericolosa posizione, ma è stato tutto inutile.

Momenti di tensione e paura. Chiunque, in quella situazione, avrebbe perso la testa, si sarebbe disperato, cosciente del fatto che da un momento all’altro poteva arrivare un treno, con le conseguenze che si possono facilmente prevedere. Invece le cose sono andate diversamente.


Tutto è accaduto ieri mattina. Sono da poco passate le 10.30. Il pensionato, al volante di una Fiat Punto, sta percorrendo il tratto di strada che collega la frazione di Casatico a Marcaria. Giunto a ridosso delle sbarre del passaggio livello, secondo quanto accertato in seguito dai carabinieri, si vede tagliare la strada da un gatto. Per evitare di travolgere l’animale sterza in modo brusco. Una manovra che, stando al suo racconto, gli fa perdere il controllo dell’auto proprio nell’istante in cui sta per attraversare il passaggio a livello. Così la vettura finisce con la ruota anteriore sinistra tra le rotaie, e lì si blocca.

Il pensionato si rende conto che non c’è un istante da perdere. Esce dalla vettura, chiama il 112 e racconta alla centrale operativa quello che sta accadendo.

Sul posto accorrono i carabinieri di Marcaria, ma quando arrivano la matassa è già sbrogliata. Lo sfortunato conducente è riuscito a mantenere il sangue freddo. Ha già fatto in tempo a chiamare il carro attrezzi e quando gli uomini dell’Arma sono arrivati la Punto è già stata tolta dalle rotaie. I carabinieri, nel frattempo, si sono messi in contatto con la stazione ferroviaria avvertendo che sui binari c’è un ostacolo. Per fortuna, in quell’arco orario, non è previsto il passaggio di alcun treno. Ancora non è possibile stabilire se verranno presi dei provvedimenti nei confronti dell’anziano automobilista.

Non è la prima volta che un episodio simile succede. Il 23 settembre 2015 toccò al 32enne responsabile del reparto latticini dell’IperTosano. Rimase incastrato anche lui a Marcaria, tra i binari della Mantova-Milano. Al passaggio a livello sulla provinciale, subito dopo la stazione, si trovò con le ruote incastrate, affondate in mezzo alle traversine di ferro, prive di massicciata. Si girò e vide le luci del treno che era in arrivo. Attimi di panico, ma anche lui, come il pensionato di ieri, ebbe la prontezza di riflessi necessaria per aprire subito lo sportello e precipitarsi fuori. Allo stesso tempo il macchinista, che avanzava a velocità moderata, riuscì ad arrestare la corsa prima di centrare la vettura ferma in mezzo ai binari. —
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi