Tav, lite nel governo. Ma intanto c’è l’ok al primo cantiere

Toninelli: Brescia-Verona da rivedere. Salvini: no, si va avanti. Lonato approva l’area per 300 operai a nord di Castiglione

CASTIGLIONE DELL STIVIERE. Scontro, o se si vuole posizioni per ora distanti. All’interno del nuovo governo, l’attesa presa di posizione sul progetto della Tav Brescia Verona che tocca anche l’Alto Mantovano al momento è duplice. Da un lato il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, M5S cremasco che frena sull’opera chiedendo un riesame del rapporto costi/benefici. Dall’altro il vicepremier e ministro dell’interno Matteo Salvini, leader della lega pe ril quale l’opera deve invece andare avanti a vantaggiodi lavoratori ed imprese del Nord Est.

Le due prese di posizione sono state chiare: «Non c’è nessun preconcetto o nessuna ideologia sull’opera ma ora dobbiamo valutare i costi e i benefici – ha detto Toninelli alcuni giorni fa – . E i conti non sono quelli fatti prima che arrivassimo noi. I numeri partono dal nostro governo. Ora li valuteremo ma se l’opera non sta in equilibrio noi non la porteremo avanti». Poco dopo, intervenendo nel Veronese, Salvini ha replicato: «Sono favorevole alla Tav, e nello specifico al completamento di questa infrastruttura. Ne discuteremo con il ministro Toninelli, ma la Brescia-Verona è in un tale stato di avanzamento lavori e di tale utilità che non penso sia in discussione».


Posizioni antitetiche che rischiano però di essere superati dagli eventi. Ieri sera il consiglio comunale di Lonato, fra le proteste dei No Tav che hanno preannunciato opposizione con presìdi ai futuri cantieri, ha approvato la variante in deroga al Pgt che consente l’installazione del primo cantiere logistico della Tav per la costruzione della galleria. Si tratta di una sorta di villaggio con mensa e baracche alloggio per 120 lavoratori che potranno arrivare a 300 nei momenti di picco. Il luogo individuato è una ex cava dismessa a Castel Venzago, 3 chilometri a nord di Castiglione. L’occupazione temporanea concessa dal Comune è di 72 mesi, cioè di sei anni a partire dall'approvazione definitiva della variante. —


 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Troppa emozione per la proposta di matrimonio: la futura sposa vede l'anello e sviene

La guida allo shopping del Gruppo Gedi