In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Incubo a Pantelleria, mantovani bloccati 10 ore in aeroporto

Il volo viene cancellato, il prossimo per Verona è tra una settimana. Duecento persone accampate in aeroporto: "Uno scandalo"

Vincenzo Corrado
1 minuto di lettura

MANTOVA. Una giornata di passione, un vero e proprio incubo a occhi aperti. Circa duecento persone sono rimaste bloccate all'aeroporto di Pantelleria in Sicilia a causa della cancellazione del volo delle 12.25 di oggi (21 luglio) che avrebbe dovuto portare i passeggeri al Catullo di Verona. "E' una situazione scandalosa - racconta al telefono Vittorio Bulbarelli, 56 anni, dipendente dell'Azienda socio sanitaria territoriale di Mantova - In un primo momento ci è stato detto che l'aereo sarebbe partito con mezz'ora di ritardo, successivamente la versione ufficiale è stata di non ben definiti "problemi operativi", a un certo punto sembrava che non si potesse volare a causa del vento. Alla fine il volo è stato cancellato".

La compagnia che avrebbe dovuto riportare i vacanzieri a Verona è la Volotea che proprio di recente ha inaugurato la rotta Verona-Pantelleria. Già nel mese di giugno alcuni voli avevano subito ritardi consistenti con conseguente rabbia dei clienti. "Volotea ci ha letteralmente abbandonati al nostro destino - dice ancora Bulbarelli che ha trascorso le vacanze in Sicilia insieme alla moglie, Elisabetta Trolese, infermiera - Ci hanno fatto avere un tramezzino e una bottiglietta d'acqua e poi tanti saluti. Il call center non ci ha dato alcuna informazione utile".

Con il passare delle ore (i viaggiatori erano in aeroporto dalle 11.30) la stanchezza e la rabbia sono aumentate e, a parte una simbolica invasione della pista da parte di Bulbarelli, gli animi non si sono surriscaldati. Le forze dell'ordine hanno preso a cuore la situazione e hanno cercato in tutti i modi di dare una mano, per quanto possibile, alla coppia mantovana e agli altri passeggeri. "Non siamo gli unici mantovani che devono rientrare - dice Bulbarelli - Io devo essere a lavoro domani, come faccio? Ci hanno proposto di raggiungere Trapani in traghetto durante la nottata e di partire per Verona domani alle 16. E' scandaloso, siamo stati abbandonati".

 

I commenti dei lettori