Chiatta di Versalis dalla conca di Valdaro sino a Marghera

Quello del 16 agosto è stato il quinto passaggio dopo la fine dei lavori. Il ministro Toninelli l’8 settembre all’inaugurazione ufficiale

MANTOVA. Benedetta conca di Valdaro. Il Po è in secca e per arrivare al mare l’unica via d’acqua possibile da Mantova è il canale navigabile Fissero-Tartaro, battezzato idrovia Mantova-Adriatico. La conca che consente di collegare i laghi di Mantova al canale non è ancora stata inaugurata (lo sarà l’8 settembre), ma è già aperta e utilizzabile da parte delle aziende che hanno la darsena sui laghi.
 

La nave

E così, ieri è toccato a Versalis richiedere ad Aipo e Provincia l’utilizzo del manufatto, costato quasi 22 milioni di euro, per trasportare sino a Marghera un carico di solventi. Il via libera è arrivato subito. Una chiatta di 76 metri di quarta classe, nella tarda mattinata di ieri, ha attraversato la conca accompagnata dalla forza motrice di uno spintore di 33 metri. Vettori che hanno occupato per quasi tutta la lunghezza la conca (110 metri) per poi imboccare il canale. È, questo, il quinto passaggio di natanti attraverso la conca da quando i lavori, un mese fa, sono terminati.

L'itinerario

Una volta attraversata la conca la chiatta arriva al porto di Valdaro. Dopo 14 chilometri c’è la biforcazione per la conca di San Leone che consente di entrare nel Po. Data la secca, il carico prosegue per il canale. Avanti ancora per più di 100 chilometri e si arriva a Volta Grimana, dopo Adria. Qui c’è un’altra biforcazione: dritto, si percorre il canale fino al Po di Levante e si sfocia in mare, oppure si gira a sinistra e si imbocca l’idrovia di Brondolo che porta sino alla laguna di Chioggia e, quindi, a Marghera.

Lungo i 137 chilometri dell’idrovia Mantova-Adriatico, già dimensionata come la Brondolo per le chiatte di quinta classe, c’è ancora il problema dei ponti troppo bassi di Zelo, Arquà polesine e Rosolina, risolto però riducendo l’altezza dei container caricati. La Regione Veneto sta già provvedendo ad alzare quei ponti.

L'inaugurazione

Completato quell’intervento, l’idrovia di Mantova diventerà un’autostrada d’acqua molto competitiva sul fronte del trasporto delle merci e, dunque, strategica per il sistema paese. Tant’è che a tagliare il nastro della conca di Valdaro sarà il ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Covid, Brusaferro: "Ecco le differenze tra l'epidemia oggi e un anno fa senza vaccini"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi