Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Cresce il Cammino della fede: 175 chilometri a piedi o in bici

Definito il progetto di un percorso religioso tra colline moreniche e Garda. Toccherà i luoghi di San Luigi, Beata Paola Montaldi, Sant’Angela Merici

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Il Cammino di fede e di solidarietà, ambizioso progetto a sfondo turistico, storico e culturale, ha raggiunto le dimensioni di 175 chiometri. Il progetto è nato da due appassionati del territorio collinare morenico, l’onorevole Gastone Savio di Solferino (ideatore) e il professor Manlio Paganella di Castiglione, i quali, dopo aver costituito un comitato scientifico che ha esaminato scopi e contenuti del cammino, hanno affidato la realizzazione all’associazione Col ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Il Cammino di fede e di solidarietà, ambizioso progetto a sfondo turistico, storico e culturale, ha raggiunto le dimensioni di 175 chiometri. Il progetto è nato da due appassionati del territorio collinare morenico, l’onorevole Gastone Savio di Solferino (ideatore) e il professor Manlio Paganella di Castiglione, i quali, dopo aver costituito un comitato scientifico che ha esaminato scopi e contenuti del cammino, hanno affidato la realizzazione all’associazione Colline Moreniche.

«Dai primi incontri ad oggi - spiega lo stesso Savio - abbiamo constatato il grande interesse dei comuni mantovani e bresciani coinvolti nel progetto, oltre alla passione e disponibilità del nuovo presidente dell’associazione Francesco Federici che, con la segretaria Claudia Morselli, sono venuti con me dall’assessore regionale Stefano Bruno Galli per illustrare l’intero progetto».

Sono undici i paesi collinari toccati e interessati dal Cammino, e cioè Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Goito, Guidizzolo, Marmirolo, Medole, Monzambano, Ponti sul Mincio, Pozzolengo, Solferino, Volta Mantovana, a cui si aggiunge Desenzano.

Il Cammino è pensato per portare il pellegrino e il visitatore all’esperienza diretta della conoscenza dei luoghi di nascita e di vita di tre santi: San Luigi Gonzaga di Castiglione delle Stiviere, Beata Paola Montaldi di Volta Mantovana, Sant’Angela Merici di Desenzano del Garda.

Il carattere religioso, prioritario, si arricchisce poi delle bellezze paesaggistiche e naturalistiche della micro-regione morenica, un territorio dove la storia e le esperienze artistiche e culturali sono ulteriori elementi di arricchimento. Qui è nata l’idea della Croce Rossa, il Risorgimento ha mosso i suoi primi passi e l’arte, con il Chiarismo, ha vissuto una stagione magica.

«Abbiamo illustrato il progetto all’assessore che l’ha apprezzato molto perché, di fatto, verrebbe ad essere il primo cammino di fede interamente lombardo» dice Savio.

Ora si attende l’esito del bando di finanziamento a cui l’associazione turistica e i Comuni hanno partecipato. Sul piatto 175 chilometri da tracciare, sistemare, attrezzare con lavori che prevedono varie opere fra cui: la sistemazione del Famedio di Castiglione; il restauro della chiesa sacrario di Cavriana; la riqualificazione della torre di Goito; un’area sosta camper a Guidizzolo; una ciclabile a Medole; un info point a Ponti sul Mincio; pubblicazioni e materiale informativo oltre alla riqualificazione di vari edifici religiosi che diventeranno punti di riferimento del Cammino. Non ultima, la segnaletica per tutti percorsi che derivano e deviano dal percorso principale.