Gran Premio Nuvolari, al via il museo viaggiante: in corsa 300 equipaggi

Partenza alle 11 da piazza Sordello. Tre tappe in tre giorni con rientro domenica sempre nel centro cittadino. Maserati il nuovo partner

MANTOVA. Intramontabile Tazio Nuvolari, intramontabile il Gran Premio a lui intitolato. Non passò nemmeno un anno dalla scomparsa del Mantovano Volante, avvenuta l’11 agosto 1953, che già si sentì la necessità di ricordarlo dedicandogli una corsa. Furono Renzo Castagneto, Aymo Maggi e Giovanni Canestrini, fondatori ed organizzatori della Mille Miglia, a decidere di istituire una gara nella gara.

Il percorso della Freccia Rossa fu modificato in modo da includere Mantova nell’ultimo pianeggiante tratto da Cremona a Brescia: il pilota che lo percorreva più velocemente si sarebbe fregiato della vittoria del Gran Premio.


Poi la tragedia di Guidizzolo nel 1957: la Mille Miglia fu interrotta e con essa il Nuvolari. Il mito e le gesta di quegli anni però non scomparvero dalla memoria degli appassionati, tanto che nel 1968 a Brescia fu organizzata la prima rievocazione storica della Mille Miglia, che dal 1987 assunse cadenza annuale.

Ci vorrà qualche anno in più perché venga rilanciato, sempre con la formula della rievocazione, anche il Gran Premio Nuvolari. E l’idea non poteva che nascere dalla terra che ha dato i natali a Nivola: nel 1991 Mantova Corse, con la collaborazione dell’Automobile Club di Mantova e del Museo Tazio Nuvolari, organizza la prima edizione di una manifestazione destinata a crescere anno dopo anno. Fino a diventare uno degli appuntamenti più ambìti per equipaggi e proprietari di quelle vetture che si davano battaglia ai tempi di Nuvolari.

Perfettamente conservate, funzionanti e provenienti da tutto il mondo: il Gran Premio è ormai un vero e proprio museo viaggiante che puntualmente, a metà settembre, anima il centro cittadino.

L’edizione 2018 segue la scia delle precedenti, ma con una grande novità: un main partner tutto italiano: Maserati. La partenza avverrà il 14 settembre, alle ore 11, da piazza Sordello.

Le prime vetture però sono sbarcate in città già ieri, vista la possibilità di anticipare le verifiche sportive e tecniche presso i giardini di Palazzo Te. Verifiche che saranno completate prima del via, dalle 8 alle 10: sarà questa l’occasione migliore per i mantovani di ammirare i 300 gioielli iscritti. Dopodiché scatterà la prima tappa di una tre giorni in cui verranno percorsi ben 1.070 chilometri.

Dopo la partenza le vetture punteranno verso i colli emiliani. Prima di sconfinare nel Modenese le auto toccheranno Pegognaga e Gonzaga. Poi si punta verso gli Appennini circumnavigando la zona di Bologna (San Giovanni Persiceto, Sasso Marconi e Pianoro) e dirigendosi verso la Riviera Romagnola. Traguardo di tappa sarà Cesenatico (Forlì-Cesena). Il 15 settembre, di buon’ora, si ripartirà dalla vicina Rimini per affrontare l’impegnativa tappa appenninica che porterà il Gp ad attraversare alcune delle città più suggestive del Belpaese: Siena, Arezzo e Urbino, da raggiungere impegnando le auto in ascese come il passo di Viamaggio, Monte San Savino o il Valico di Bocca Serriola.

Un anello che, dopo aver toccato Toscana, Umbria e Marche, si richiuderà di nuovo a Rimini. Domenica 16 terza e ultima tappa che segnerà il ritorno a Mantova (l’arrivo in piazza Sordello è previsto intorno alle 13) attraverso la Romagna: Cesena, Forlì, la tappa a Faenza sede della Toro Rosso, Ferrara e quindi il rientro nella nostra provincia attraversando Borgofranco Po ed Ostiglia.

Naturalmente il tutto sarà intervallato dalle numerose prove di regolarità che determineranno la classifica finale. In particolare ci saranno ben 90 prove cronometrate, 7 di media oraria con 16 rilevamenti segreti, 11 controlli orari e 17 controlli a timbro. L’equipaggio che dimostrerà la maggiore abilità con volante e cronometro solleverà il trofeo della 28esima edizione domenica, durante la cerimonia di premiazione prevista al Teatro Bibiena (ore 16.30).

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Italian Tech Week 2022, a Torino le idee che migliorano il futuro

La guida allo shopping del Gruppo Gedi