L’omicida di piazza Virgiliana presto trasferito: gli servono cure psichiatriche

Scatta una nuova convalida di arresto per l’uomo che ha ammazzato il padre  Deve rimanere in carcere

MANTOVA. Anche il giudice per le indagini preliminari di Mantova, Gilberto Casari, ha convalidato l’arresto di Nicola Vignali, il 37enne di Mantova che la sera del primo ottobre scorso ha ucciso il padre Paolo, 62 anni, accoltellandolo all’addome e quindi colpendolo ripetutamente alla testa con una statuetta nella sua casa di piazza Virgiliana. L’omicida resterà in stato di detenzione ma dovrà essere trasferito in un carcere attrezzato per casi psichiatrici.

Uno dei difensori, l’avvocato Francesco Spanò, e il sostituto procuratore Silvia Bertuzzi che si occupa dell’indagine, concordano sulla necessità di una perizia psichiatrica nei confronti del 37enne che continua a evidenziare comportamenti anomali. È di questi giorni la notizia della nomina, da parte dell’imputato, di un secondo difensore, l’avvocato Gilberto Tommasi, sempre del foro di Verona, molto conosciuto nel capoluogo scaligero.


Nicola Vignali deve rispondere di omicidio pluriaggravato. La necessità della misura cautelare in carcere è motivata dal pericolo di fuga e dalla possibilità che possa uccidere ancora.

Vignali, più volte visitato dai legali in carcere, continua a dire di non ricordare nulla della tragica lite durante la quale ha ucciso il padre, ex dirigente delle Poste e da anni imprenditore edile. Secondo l’avvocato difensore avrebbe rimosso completamente il fatto di sangue. Alla domanda “conosci qualcuno con cui confidarti?” ha risposto di no. La perizia psichiatrica è necessaria per capire se sia davvero incapace di intendere e volere, come lascerebbe presupporre una domanda durante il primo interrogatorio con il giudice di Verona («Scusi ma lei è Dio?»). 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Mantova-Renate, soddisfatto mister Lauro: "Buona prova dei miei"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi