Il ginecologo diventa docente universitario grazie alle sue scoperte

Gabriele Tonni, 59enne ginecologo, ha ottenuto l’abilitazione dell’Agenzia scientifica nazionale

VIADANA. Gabriele Tonni, 59enne ginecologo viadanese, ha ottenuto l’abilitazione dell’Agenzia scientifica nazionale (organismo del ministero dell’istruzione): potrà pertanto esercitare come professore universitario associato. Non era facile, non avendo alle spalle una carriera accademica: Tonni infatti non è cresciuto sotto l’ala protettiva di qualche docente, ma arriva al traguardo da semplice medico ospedaliero.

«Sono soddisfatto - commenta Tonni - in quanto l’abilitazione corona vent’anni di ricerche e studi». Il ginecologo ha dedicato alla ricerca le ore libere dal lavoro. Un impegno che lo ha portato a essere il primo clinico in Italia - e tra i primi al mondo - a utilizzare tecniche di ricostruzione 3D dell’immagine del feto: un sistema in grado di fornire ai chirurghi idee precise sulle malformazioni accusate dai nascituri, consentendo loro di pianificare nei dettagli i passaggi di eventuali interventi intrauterini. Significative sono le applicazioni pure in campo didattico. In qualità di coautore e primo editor, Tonni ha dato inoltre alle stampe il volume “Prenatal diagnosis of orofacial malformations”.


Edita da Spinger, la pubblicazione ha venduto 5.600 copie nel mondo, e a breve avrà una seconda edizione anche in spagnolo. L’abilitazione alla docenza di Tonni è dovuta all’elevato numero di pubblicazioni scientifiche, citazioni e interventi in convegni.

La graduatoria ha durata triennale: periodo nel quale il medico potrà proporre candidature e partecipare a bandi per l’assunzione nelle università. —

R.N.. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI .

La guida allo shopping del Gruppo Gedi