In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Novanta telecamere in arrivo in due anni

Entra nel vivo il progetto di videosorveglianza del Comune

Luca Cremonesi
1 minuto di lettura

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Prende corpo il progetto di videosorveglianza dell’amministrazione comunale. Ad annunciarlo il vicesindaco Andrea Dara: «Proseguiamo sulla strada di quanto abbiamo promesso un anno fa, e cioè maggior sicurezza anche grazie alle telecamere». «Da gennaio - ricorda Dara - abbiamo posizionato e attivato il sistema varchi, un moderno apparato che ci consente di controllare le targhe in entrata e in uscita dal territorio del comune, un progetto che era nato grazie alla collaborazione con Confindustria e con gli industriali di Castiglione». Posizionate, inoltre, le foto trappole per controllare le aree verdi ed evitare l’abbandono dei rifiuti.

Ultimo in ordine di tempo è il posizionamento di circa 40 nuove telecamere che, entro il prossimo 31 dicembre, saranno attive in alcune zone del centro del paese. «Un investimento da 40mila euro che abbiamo fatto come amministrazione. Avevamo partecipato a un bando della Regione, ma sono stati premiati i Comuni che hanno realizzato fusioni o che hanno un organico di almeno 18 agenti. Non rientravamo in nessuno dei due parametri e così abbiamo avuto un punteggio basso e non siamo rientrati nel finanziamento».

Il Comune ha investito 40mila euro ed entro fine anno le telecamere devono essere posizionate perché vengono pagate con i fondi di questo esercizio. In arrivo ci sono quattro telecamere in piazza Dallò e quattro in piazza San Luigi. Altre otto verranno posizionate al cimitero, quattro all’ingresso del vecchio immobile e quattro all’ingresso della parte nuova, una zona dove spesso di sono verificati furti e abbandono di rifiuti. Altre quattro telecamere saranno posizionate, poi, alla fermata dei bus “Le Parallele”, nei pressi dell’ingresso e dell’uscita del sottopassaggio, dove, un anno fa, in molti denunciavano situazioni di bullismo. Altre sei saranno sistemate nelle vie vicine al quartiere Cinque Continenti, quattro saranno posizionate all’ingresso del paese in una via Dunant, vicino al distributore Tamoil e nella zona del centro commerciale Benaco. Le ultime quattro verranno installate all’incrocio di via Ascoli con le vie san Pietro e Campasso, nei pressi della fontana. Altre 50 telecamere saranno installate nel 2019, per coprire altre zone del paese e intervenire anche sulle frazioni.  

I commenti dei lettori