Asfalto nuovo fino a Marsiletti, revocato il limite dei 50 all’ora

Dal diversivo alla frazione di Goito si potrà viaggiare a velocità normale. L’ordinanza in vigore da giugno. Dopo i lavori non più timori per la sicurezza  

GOITO. Revocato il limite dei 50 all’ora dal diversivo a Marsiletti. Finita l’emergenza su un primo tratto della Goitese, oggetto di un progetto di manutenzione straordinaria che proseguirà fino alla primavera. Con la chiusura del cantiere, avvenuta ieri mattina, sul tratto di strada tra il diversivo, nel territorio di Marmirolo, e la frazione di Marsiletti di Goito, il limite dei 50 all’ora non ha più motivo d’esistere: si potrà tornare a viaggiare ai 90 all’ora.

«I recenti interventi - spiega la Provincia in una nota - hanno permesso il ripristino delle condizioni di sicurezza veicolare per consentire velocità superiori ai 50 chilometri all’ora». La limitazione della velocità era stata decisa dalla Provincia per il «cattivo stato e l’irregolarità della pavimentazione stradale, oltre che per i cedimenti del piano viabile». L’ordinanza risale allo scorso maggio ed è entrata in vigore il 1° giugno. «Pavimentazione in cattivo stato e irregolare, dissesti della sottofondazione e della fondazione, cedimenti superficiali della pavimentazione accompagnati da fessurazioni longitudinali - spiegava l’ente nell’ordinanza - sono tutte anomalie che possono costituire una situazione di pericolo per la circolazione stradale in generale ed in particolare per le moto».


La Provincia, tenuta al rispetto della sicurezza delle persone nella circolazione stradale (art. 1 del Codice della Strada) e (art. 14 C.d.S.) a «garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione», era arrivata a questa decisione perché non poteva garantire le manutenzioni. Sentiti i sindaci interessati e dopo la pressione della Prefettura che aveva invitato «a moderare la velocità» aveva emesso l’ordinanza, molto discussa.

Il cantiere chiuso ieri è soltanto il primo. Alcune lavorazioni sono possibili adesso perché compatibili con le attuali condizioni climatiche ma per altre bisognerà attendere la primavera. L’intervento complessivo supererà i 18 chilometri di manutenzione per un importo totale di oltre due milioni e 700mila euro. La Regione ha trasferito alla Provincia 1.446.780 euro. Il resto delle risorse è stato stanziato dalla Provincia.

Video del giorno

Successo per la Buratto e Ocm al Sociale di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi