In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Mantova, al corteo contro CasaPound aderiscono anche i partiti: sabato in piazza Pd e Psi

Appello degli organizzatori a lavoratori, studenti, pensionati e amministratori locali: «Il 24 novembre insieme per dire che Mantova è antifascista e antirazzista»

1 minuto di lettura

MANTOVA. Si allarga il fronte antifascista che sabato 24 novembre sfilerà per protestare contro l’apertura della sede di CasaPound in piazza Filippini: l’appuntamento è alle 14.30 in piazzale Gramsci, con destinazione piazza Martiri della Libertà. «Sempre più mantovani, della città e della provincia, stanno dando la loro adesione alla manifestazione di sabato 24 novembre – riferiscono gli organizzatori – Come Anpi, Cgil, Arci, Arcigay, Uil, Mantova per la Pace, Libera e Movimento Federalista Europeo stiamo organizzando questa iniziativa per dire con forza che Mantova è antifascista e antirazzista».

Ad arricchire l’elenco, le adesioni di Pd e Psi. «Per sua natura e valori, il Partito democratico si oppone a chi propone un modello sociale fondato su divisioni e conflitti – rivendica il neosegretario provinciale, Marco Marcheselli – Parlare di antifascismo e antirazzismo è, purtroppo, più che mai attuale visto il dilagare di sentimenti di intolleranza, sotto varie forme, e di episodi di odio razziale, anche nel territorio mantovano. Per questo è importante ricordare che siamo accanto alle donne e agli uomini vittime di emarginazione, violenza ed esclusione».

«Sentire dire che il fascismo è stato un incidente di percorso, e che in giro ci sono fascisti liberali, ci spinge a far sentire la nostra voce per ribadire che non è così – afferma il segretario provinciale del Partito socialista Michele Chiodarelli – Questa Repubblica nasce dall’antifascismo e dalla Resistenza e credo che questo non vada mai dimenticato. È evidente che l’apertura a Mantova di una sede di CasaPound è una provocazione, ed è altrettanto evidente che bisogna ribadire i valori dell’antifascismo che sembrano dimenticati. Per questo invito tutti gli iscritti al Psi e i simpatizzanti a scendere in piazza».

Che corteo sarà quello di sabato? «Faremo un corteo inclusivo, pacifico, colorato, ma anche molto determinato a sottolineare che la nostra città e la nostra provincia sono antifasciste e antirazziste, che non c’è spazio per chi fa della violenza e della discriminazione il proprio credo» rispondono gli organizzatori. L’appello a partecipare è rivolto «a tutti coloro che non sono indifferenti, che ritengono imprescindibili i valori dell’uguaglianza, del rispetto, dell’integrazione».

I promotori non hanno dubbi: «Sarà una giornata importante per Mantova e i mantovani. O si è antifascisti e antirazzisti, o non si è. Invitiamo tutti in corteo con noi, lavoratori, studenti, pensionati, amministratori locali. E poi associazioni e partiti politici». Il corteo di sabato segue di due settimane quello organizzato a caldo da LaBoje ed eQual. 

I commenti dei lettori