Trenord taglia corse sulla Piadena-Mantova: protestano gli utenti

Scatta l'orario invernale: i treni cancellati non saranno sostituiti con i bus

MANTOVA. Il nuovo orario invernale di Trenord, che scatterà dal 9 dicembre, riserva ai mantovano una sorpresa. Sulla tratta Cremona-Piadena-Mantova ci saranno tagli di corse e nessuna sostituzione con bus. Il comunicato ufficiale di Trenord parla di «sei corse» che «saranno effettuate con il treno» e di «18 che saranno sostituite da bus o da fermate straordinarie dei treni Regio Express Milano-Cremona-Mantova».

A tradurre il nuovo orario ci pensa Andrea Bertolini, rappresentante dei passeggeri di Utp alla conferenza regionale del trasporto pubblico locale. «Tra Mantova e Piadena - dice - non sono previsti bus, nè in partenza né in arrivo. Alla stazione di piazza don Leoni, da Piadena, arriveranno solo due treni: quello delle 7.25 e quello delle 13.02. Le altre corse saranno garantite con il treno regionale Express Milano-Cremona-Mantova grazie alla reintroduzione delle due fermate, prima soppresse, di Marcaria e Castellucchio».

In sostanza, sostiene Bertolini, «sulla Mantova-Piadena sono state tagliate otto corse, sostituite dalle fermate del regionale da e per Milano. Anche quello delle 14.20 degli studenti non c’è più: al suo posto c’è il regionale per Milano delle 14.41». «Per me - dice - è un peggioramento rispetto alle attese . E fa specie che Trenord diffonda i nuovi orari prima dell’incontro in programma domani (oggi, ndr.) a Milano con Regione, Utp e In Orario. Una scorrettezza». Ieri Trenord ha messo in funzione sulla Milano-Mantova (corsa delle 16.20) il primo dei quattro nuovi treni Vivalto che entreranno in esercizio entro dicembre. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il mantovano Affini dopo la prima parte del Giro d'Italia: «E manca la parte più tosta»

La guida allo shopping del Gruppo Gedi