Castiglione, arriva la stangata per la truffa dei materassi

Un anziano convinto a pagare 8.800 euro per due pezzi e accompagnato a prelevare A una donna hanno piazzato due banconote false

Castiglione delle Stiviere. Un anno e quattro mesi di reclusione. È la pena inflitta, in abbreviato, e quindi con lo sconto di un terzo della pena, a Denis Zancoghi, 45 anni di Castelnuovo del Garda e a Doriano Pasquetto,un 61enne, di Villafranca in provincia di Verona. Erano imputati singolarmente in due procedimenti penali per truffa, poi riuniti in un unico fascicolo.

Il primo raggiro è stato messo a segno Roverbella nel marzo di cinque anni fa, ai danni di una persona molto anziana.


I due si erano presentati a casa convincendo l’88enne ad acquistare due materassi singoli al prezzo di 8.800 euro. Un’assurdità. Per incassare la somma lo avevano accompagnato all’ufficio postale dove la vittima aveva subito prelevato 2mila euro, consegnandoli alla coppia di imbroglioni. Due giorni dopo si sono ripresentati e di nuovo lo hanno accompagnato alle Poste per prelevare altri 2mila euro, ai quali, con lo stesso sistema se ne sono aggiunti 2.800, 1.500 e 500.

Un anno dopo i due hanno messo a segno un’altra truffa a Castiglione delle Stiviere. Con la scusa di risarcire il danno per un materasso difettato, che le era stato venduto in precedenza, hanno consegnato alla vittima del raggiro - presente anche il figlio - una banconota falsa da cinquecento euro, facendosi dare un resto di 200 euro di soldi veri. Poi fingendosi dispiaciuti del fatto che la famiglia era bisognosa, le hanno consegnato una seconda banconota da cinquecento euro falsa, facendosi consegnare 50 euro autentici.

Entrambi gli imputati hanno numerosi precedenti alle spalle. Ora entrambi stanno scontando un periodo di messa alla prova. —

Gol

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi