Avvocati in sciopero: slitta l’udienza Belfanti

I legali sono in sciopero per esprimere la contrarietà all’accordo di governo sul processo penale, che prevede la riforma della prescrizione. Rinviati quindi, tutti i processi (a parte quelli che prevedono la presenza di detenuti) in calendario al tribunale di via Poma

MANTOVA. Gli avvocati penalisti sono tornati a protestare. Dopo l’astensione dello scorso novembre,lunedì 17 e martedì 18 dicembre i legali sono in sciopero per esprimere la contrarietà all’accordo di governo sul processo penale, che prevede la riforma della prescrizione. L’astensione è stata proclamata dalla giunta dell’Unione delle camere penali.

Rinviati quindi, tutti i processi (a parte quelli che prevedono la presenza di detenuti) in calendario al tribunale di via Poma. Tra questi il procedimento giudiziario, arrivato alle battuti penali, nei confronti di Piervittorio Belfanti, l’imprenditore mantovano accusato, con altri, di associazione a delinquere finalizzata alla vendita di auto con chilometraggio contraffatto, evasione dell’ Iva e truffa.


L’udienza doveva essere dedicata all’arringa dei difensori, gli avvocati di Bologna Caterina Caterino e Giorgio Zanelli. E forse al verdetto. Ma è slittata al prossimo 24 gennaio.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi