In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Shopping natalizio a Mantova: per i negozianti il bilancio è in chiaroscuro

Confcommercio: «La crisi si sente, ma non è andata male». Code alla Città della moda per Santo Stefano: successo per gli sconti pre-saldi

1 minuto di lettura

MANTOVA. «Troppo presto per fare bilanci precisi. La crisi si è fatta sentire e non avevamo aspettative fantastiche. Diciamo che a una prima analisi, certo, c’è stata una tendenza al calo, ma tutto sommato non possiamo lamentarci visto il quadro generale qui e un po’ ovunque in Italia». In assenza di dati statistici, che comunque l’associazione sta raccogliendo negozio per negozio, il presidente cittadino di Confcommercio, Stefano Gola, fa ricorso alla filosofia. Il 26 dicembre, in centro storico, il suo era uno dei non moltissimi negozi aperti. Ovvio. Dopo la scorpacciata natalizia, il giorno di Santo Stefano non sembra quello più adatto per fare affari.

«Beh guardi - dice - in realtà oggi ho avuto diversi clienti. Francamente mi sembra ci fosse più gente in centro l’anno scorso, ma oggi faceva freddo. Ho sentito altri negozianti e avvertiamo un calo complessivo di acquisti natalizi rispetto allo scorso anno. Ma bisognava metterlo in conto. Persino a Verona i commercianti lamentano che, a fronte di strade piene di gente, i negozi erano molto meno affollati. Diciamocelo chiaro, la crisi non è finita». Ma il giudizio di Gola è equilibrato: «Senta, il centro era accogliente, belle luminarie, Pradella aperta e di gente se ne è vista. Se non ci si aspettava vendite eccezionali, possiamo dirci soddisfatti. Ma stiamo raccogliendo i dati e quando avremo un quadro preciso, fatto di numeri, potremo fare valutazioni corrette».

Di code però ce ne erano, solo che si trovavano a qualche chilometro dalla città. Al casello autostradale di Mantova sud, gli operatori ci spiegano che dalle 14.30 alle 16.30 ci sono state code all’ingresso. Motivo? Il richiamo esercitato dalla Città della moda di Bagnolo, aperto fino alle 20 e al primo giorno degli sconti per i detentori della card fedeltà. Sconti pubblicizzati sul sito dell’outlet che sono cosa diversa dai saldi, che si apriranno per tutti il 5 gennaio. «Non abbiamo dati precisi - dicono alla direzione dell’outlet - ma siamo soddisfatti. Registriamo un aumento di presenze rispetto all’anno scorso». Torniamo in centro. «Attendiamo soprattutto che ci sia la riscoperta della città - dice Gola - i negozi ci sono e Pradella è di nuovo aperta. Mantova è in grado di attrarre persone. Questa è la sfida».
 

I commenti dei lettori