Festa di Sant’Antonio, doppio evento: sabato il vescovo a Quistello

Al cinema teatro Lux ci sarà il convegno “Il lavoro agricolo… Un’evoluzione continua”. Poi, via alla gara di torte

MANTOVA. Coldiretti Mantova sta celebrando Sant’Antonio Abate, patrono degli allevatori e protettore degli animali.

Domenica 13 gennaio si è svolto un evento a Canneto sull’Oglio, sabato toccherà invece a Quistello mentre domenica l’appuntamento è a Castel Goffredo.


Sempre domenica, in piazza Martiri e Eroi, a Canneto, si è tenuto il raduno dei mezzi agricoli, seguito dalla messa nella chiesa parrocchiale dedicata a Sant’Antonio Abate e dalla benedizione dei mezzi agricoli e degli animali. In chiusura un momento di ristoro grazie alle aziende agricole del territorio e pranzo sociale al teatrino parrocchiale curato dall’Avis locale.

A Quistello col vescovo l’appuntamento sarà per le 10 di sabato. Organizzano la sezione di Coldiretti e la parrocchia. Al cinema teatro Lux ci sarà il convegno “Il lavoro agricolo… Un’evoluzione continua”. L’introduzione e i saluti sono affidati al parroco don Roberto Buzzola, a Roberto Siliprandi presidente della sezione Coldiretti di Quistello e al sindaco Luca Malavasi. Fra i relatori, il vescovo monsignor Gianmarco Busca (“Il lavoro nella spiritualità cristiana”), i professori Luigi Mariani, condirettore del Museo di storia dell’agricoltura e Gaetano Forni, direttore del Museo lombardo di storia dell’agricoltura. Conclusioni di Paolo Carra, presidente di Coldiretti Mantova. Si terrà infine una gara di torte, aperta a tutti e a partecipazione gratuita ( regolamento sui siti www.mantova.coldiretti.it oppure www.comune.quistello.mn.it. Info: Mauro Piva, 335/6591449).

Infine domenica la celebrazione si sposterà a Castel Goffredo, in collaborazione con le parrocchie di S. Erasmo e di Casalpoglio. Alle 8.30 ritrovo dei trattori nel piazzale dell’ospedale (Enrico Treccani 333/969172); alle 10.30 la messa con la presentazione dei frutti della terra e la benedizione in piazza dei trattori e dei piccoli animali domestici; alle 11.40 distribuzione di vin brulè, tè e focaccia offerti da Consorzio Agrario, Cooperativa Agricola, dalle famiglie di Giuseppe Cavazzini, Sergio Beruffi, Fratelli Spagnoli, Giazzoli, Franco Gandellini, Giuseppe Pigatto, Ruggenenti, Venturini, Nazzareno Affini. Alle 12.30 pranzo all’associazione Amici Miei. Prenotazioni al pranzo entro giovedì, telefonando all’ufficio Coldiretti di Castel Goffredo.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi