Mantova, riqualificare piazza Alberti costerà 480mila euro e per il centro storico fioccano i progetti

Lo studio di fattibilità commissionato dal Comune punta alla rimozione delle barriere architettoniche in piazza Sordello (nel tratto prospiciente palazzo Ducale e l’accesso a piazza Castello) e in piazza Broletto, alla riqualificazione di corso Umberto (da piazza Cavallotti a via Grazioli), alla piantumazione del centro storico. Previsto un sistema di guida sonoro per gli ipovedenti

MANTOVA. Riqualificazione di piazza Alberti, rimozione delle barriere architettoniche in piazza Sordello (nel tratto prospiciente palazzo Ducale e l’accesso a piazza Castello), riqualificazione di corso Umberto (da piazza Cavallotti a via Grazioli), piantumazione del centro storico, rimozione delle barriere architettoniche in piazza Broletto e sistema di guida sonoro per gli ipovedenti.

Sono gli interventi previsti in centro storico dallo studio di fattibilità tecnico-economica dello Studio Archiplan di Mantova insieme ad altri che verranno valutati in seguito dall’amministrazione comunale. «La nostra priorità è piazza Alberti - dice l’assessore ai lavori pubblici Nicola Martinelli - In base a quanto spenderemo affronteremo gli altri punti». La delibera di giunta che approva lo studio di fattibilità per la riqualificazione del centro storico risale al 12 dicembre scorso ed è stata pubblicata all’albo pretorio solo dopo 35 giorni. Contiene il quadro economico degli interventi che, complessivamente, ammonteranno a 1.300.000 euro.

[[ge:gelocal:gazzetta-di-mantova:mantova:cronaca:1.17660360:gele.Finegil.StandardArticle2014v1:https://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2019/01/16/news/negozianti-tra-paure-e-desideri-via-le-auto-ma-niente-acqua-1.17660360]]

Per piazza Alberti sono previsti 480mila euro, per piazza Sordello 199mila, per corso Umberto 190mila, per le piantumazioni in centro storico («piazza D’Arco è deciso, per le altre zone stiamo valutando» dice Martinelli) altri 126.500, per piazza Broletto 17mila e altrettanto per i bastoni intelligenti degli ipovedenti (il progetto leti-smart). Lavori per 1.029.000 euro, più 41.196 di oneri per la sicurezza e 270.100 euro a disposizione per Iva, spese tecniche (82mila euro) e imprevisti. Nella delibera sono allegati vari elaborati che prevedono altri interventi in centro come il riordino della sosta delle biciclette, soluzioni per il verde urbano, l’arredo e i déhors in via Giustiziati e in piazza Concordia, gli attraversamenti di via Verdi e via Fernelli, di largo Vigili del fuoco e via Accademia; «ma in via Fernelli, via Verdi, via Accademia e largo Vigili del fuoco non faremo niente» assicura il sindaco Mattia Palazzi.

«I progettisti - fa eco l’assessore - hanno avanzato tante proposte, tutte apprezzabili, ma noi ci siamo concentrati su piazza Alberti, che avrà la priorità; poi seguiranno gli altri interventi indicati in delibera e per i quali sono stati ipotizzati dei costi, tutti da verificare poi in sede di progettazione definitiva ed esecutiva. Per gli altri valuteremo».



Una parte importante del progetto di riqualificazione del centro riguarda l’eliminazione delle barriere architettoniche in piazza Sordello e in piazza Broletto; in concreto significa eliminare i dislivelli per consentire una maggiore accessibilità ad anziani e disabili. Come fare sarà oggetto della progettazione definitiva ed esecutiva, «l’occasione - dice il sindaco - per confrontare le nostre idee con quelle altrui». Domani Palazzi si vedrà col sovrintendente Barucca per parlare di piazza Alberti, ma non è escluso che il discorso si allarghi a piazza Sordello e al Ducale coinvolgendo anche il direttore Assmann.
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

In volo sull'antichissima Fiera delle Grazie

La guida allo shopping del Gruppo Gedi