Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, anche Sgarbi boccia il restyling: «Così piazza Alberti è leccata»

Il critico d'arte: «Non è grave come il delitto della Domus, ma il progetto è troppo ricercato». Intanto il sindaco incontra il sovrintendente: cambieranno materiali e volumi

MANTOVA. Non è così grave come la Domus di piazza Sordello – «un delitto, una tra le cose più inaudite, gravissima» – ma la «sua aria fighetta» non entusiasma Vittorio Sgarbi, perplesso dal progetto di restyling di piazza Alberti, con la sua gerarchia di pavimentazioni, la vasca d’acqua a raso e la panchinona parallela al fianco della basilica.

Ipotesi della quale il 18 gennaio il sindaco Mattia Palazzi ha discusso con il sovrintendente Gabriele Barucca insieme ai due progettisti.

Video del giorno

Orso 'in fuga' in una galleria al confine tra Marche e Umbria

La guida allo shopping del Gruppo Gedi