Ecco Cavriana segreta: sottotetti di villa Mirra aperti per la fiera

Partenza sabato alle 15 davanti ai bunker di piazza Castello. Il percorso sarà guidato dai volontari della biblioteca

CAVRIANA. La Fiera di San Biagio fa scoprire una nuova Cavriana segreta. Dopo il successo, nato sempre durante la Fiera, dell'apertura dei bunker, iniziativa ormai consolidata e che vede l'associazione Xplora collaborare con l'amministrazione da alcuni anni e in diverse occasioni, quest'anno si è pensato di aprire per la prima volta i sottotetti di Villa Mirra. Di origini cinquecentesche, la villa di Cavriana fu riedificata nel 1770, sotto la dominazione austriaca, utilizzando i materiali dovuti all'abbattimento della cinta muraria e del castello. La visita ai sottotetti della Villa consente di scoprire le varie epoche e, allo stesso tempo, le evoluzioni dell'immobile. . Grazie all'amministrazione di Cavriana la Gazzetta ha potuto visitare in anteprima e compiere il percorso che sarà guidato dai volontari della biblioteca.

La partenza è fissata alle 15 di sabato pomeriggio davanti ai bunker di piazza Castello. Si faranno gruppi di 15 persone che, attraversato il giardino superiore, entreranno accanto al Museo Archeologico per poi recarsi in alcune stanze già non troppo conosciute dell'immobile. La salita ai sottotetti, poi, avverrà con una scala in marmo che si trova al secondo piano della Villa. «Oltre a poter vedere questa zona dell'immobile ad oggi sconosciuta ai più - racconta il vicesindaco Guardini, docente di architettura all'Università di Venezia - si possono vedere le varie evoluzione della nostra Villa. Dai soffitti, dunque, alle strutture che sorreggono il tetto, è un modo davvero speciale di conoscere da vicino questa struttura. Si potranno visitare e visione gli affreschi di origine gonzaghesca che, ad oggi, sono conosciuti da pochissimi. Insomma, rilanciamo i nostri tesori con la speranza che possano riscuotere il successo avuto con i bunker e con la giornata del Fai».

Il programma di oggi prevede il taglione l nastro alle 11 e seguire prende il via Cibaria (enogastronomia e prodotti tipici), dalle 10 alle 19 apre la Taverna San Biagio (degustazioni di eccellenze cavrianesi). Alle 10 apre l'esposizione dei prodotti della terra. Dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30 riaprono i bunker, il buco della lumaca e il campanile della torre, oltre ai sottotetti della Villa. Alle 21 in sala civica la compagnia El Vultù mette in scena lo spettacolo "Na gata de pelà". Domani si replicano le visite ai sottotetti con inizio alle 10 e alle 15. Domenica mattina, inoltre, taglio della maxi torna alle 11 e consegna della civica benemerenza Biagino d'oro. 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi