Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, nella sfida al sindaco Palazzi spuntano le ipotesi Paganella e Morisi

I nomi dei collaboratori di Salvini circolano nel centrodestra. Il leghista Carra: «Fantapolitica, ma puntiamo al sindaco» 

MANTOVA. E se la Lega ci credesse fino in fondo alla conquista di via Roma nel 2020? Se volesse sfidare, con gli alleati del centrodestra, quello che viene considerato un avversario temibile, il sindaco uscente Mattia Palazzi (Pd) per insediare un proprio esponente alla guida dell’amministrazione di via Roma, sarebbe pronta a schierare un pezzo da 90, un militante storico e di valenza ormai nazionale? Ufficialmente non vengono fatti nomi - anche se c’è già Stefano Rossi ad essersi reso disponibile attraverso messaggi piuttosto chiari su Facebook - ai tavoli riuniti dal centrodestra, ma negli ambienti della coalizione circola da tempo un paio di nomi: quelli di Andrea Paganella e, addirittura, quello di Luca Morisi, spin doctor ufficiale del ministro...

Video del giorno

L'inaugurazione della Casa di Comunità di Goito con Fontana e Moratti

La guida allo shopping del Gruppo Gedi