La sinistra in piazza A ognuno il suo gazebo