Mantova, chiuso un centro massaggi, in altri 2 lavoratrici in nero

Stop al salone “La Fenice” di Levata per gravi irregolarità in tema di sicurezza. A Mantova e Borgo Virgilio trovate massaggiatrici senza contratto di lavoro  

MANTOVA. Un centro massaggi chiuso per gravi irregolarità in materia di sicurezza, altri due con violazioni meno pesanti intimati a mettersi in regola al più presto e due lavoratrici in nero.

La questura di Mantova, con l’ausilio della Guardia di Finanza, delle Polizie Locali e dell’Ats Val Padana, ha passato al setaccio  cinque centri massaggi gestiti da cinesi a Mantova (piazzale Madison e via Tazio Nuvolari), Borgo Virgilio (via Nenni), Curtatone (via Nobel) e Levata di Curtatone (via Costituzione). Si è trattato di un servizio straordinario di controllo del territorio mirato a prevenire attività illecite nelle zone considerate più a rischio del capoluogo e della Grande Mantova nel quale è stata posta particolare attenzione ai reati contro il patrimonio, lo spaccio di droga e l’esercizio della prostituzione. L’attività di controllo ha impegnato 40 uomini. La situazione più grave è stata evidenziata nel salone di massaggi “La Fenice” di Levata, la cui attività è stata subito sospesa, con divieto di utilizzo dei locali, per gravi irregolarità in tema di sicurezza nei luoghi di lavoro: i funzionari dell’Ats hanno infatti riscontrato la mancanza dei documenti di inizio attività, di destinazioni dei locali e di esercizio della professione.


Nei centri di Borgo Virgilio e Curtatone altre violazioni (impianti elettrici e di riscaldamento) in seguito alle quali sono scattate le prescrizioni per mettersi in regola. In piazzale Madison e in via Nenni è stata appurata la presenza di lavoratrici non regolari e si è in attesa della produzione di eventuali documenti di lavoro. Al momento dei controlli sono stati identificati anche tre clienti. Le indagini della Squadra Mobile vanno avanti per accertare se dietro i centri non si nasconda attività di prostituzione.


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi