In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Vertice sindacati-Olinda, la prefettura apre le buste con le offerte

Non ci sono novità sulle lettere di licenziamento collettivo che la cooperativa di Medole dovrebbe spedire a 50 dei suoi 133 dipendenti

1 minuto di lettura

MANTOVA. Non ci sono novità sulle lettere di licenziamento collettivo che la cooperativa Olinda di Medole dovrebbe spedire a 50 dei suoi 133 dipendenti dopo che il Governo ha deciso di dimezzare i fondi per l’accoglienza dei profughi provocando, come reazione, la chiusura di alcuni centri anche nel Mantovano.

Ieri lunedì 18 marzo  per Mantova era la festa del patrono «e quindi, con gli uffici chiusi - spiega Magda Tomasini della Cgil - non abbiamo potuto accedere alla posta elettronica certificata. La vedremo solo  oggi, martedì 19 marzo».

Anche la Cisl attende la ripresa dell’attività dopo il weekend allungato di Sant’Anselmo: «Non abbiamo ancora dati certi sulla vicenda Olinda e nemmeno su quello che succede in altre cooperative impegnate sul territorio - dice Alessandra Sergi della Cisl - Ci risulta che all’Olinda siano andati in pari con le retribuzioni al personale sino a gennaio, mentre siamo in attesa di capire che cosa succederà per i mesi di febbraio e marzo. A questo punto, credo che noi e la Cgil chiederemo all’Olinda un incontro per fare il punto della situazione». Dodici dipendenti (oltre a quattro a cui è stato ridotto l’orario di lavoro) sono stati tagliati, per gli stessi motivi, anche dalla cooperativa Alce Nero dopo una trattativa con i sindacati (si partiva da 26 licenziamenti): le lettere sono già state recapitate.

Intanto, ieri lunedì 18 marzo in Prefettura, nonostante la giornata festiva, si è riunita l’apposita commissione che dovrà vagliare le offerte pervenute al bando per la gestione dell’accoglienza dei migranti (750 i posti previsti) dal prossimo primo aprile sino al 31 marzo del 2021. Si è trattata della prima riunione, a cui ne seguiranno altre per esaminare le varie offerte e stilare la graduatoria. Ieri sono state aperte le buste con le offerte tecniche; nei prossimi giorni toccherà a quelle con le offerte economiche, dopodichè entro il mese verrà resa nota la graduatoria. Bocche cucite della Prefettura, in questa fase, sul numero di partecipanti alla gara, anche se le cooperative Olinda e Alce Nero figurano nel novero dei concorrenti, avendolo già preannunciato.
 

I commenti dei lettori