Contenuto riservato agli abbonati

Irregolarità in un’impresa su 2: scoperti 327 lavoratori in nero

Ispettorato e carabinieri in dodici mesi hanno passato al setaccio 836 aziende. Dalle violazioni sulla sicurezza al personale clandestino: multe per 600mila euro 

MANTOVA. Irregolarità in un’azienda su due, 327 lavoratori in nero, 75 violazioni al testo unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, sanzioni amministrative per 600mila euro. È una fotografia non confortante sul mondo del lavoro quella che emerge dai dati sull’attività svolta nel 2018 dall’Ispettorato territoriale del lavoro di Mantova guidato da Silvana Catalano che sottolinea «l’intensificazione del contrasto al lavoro nero e irregolare nonché in materia di salute e sicurezza» così come l’importanza «di un’azione coordinata con il comando provinciale dei carabinieri, guardia di finanza, polizia di Stato, Ats , Inps e Inail».

Le ispezioni


L’attività ispettiva ha visto in campo sia gli ispettori del lavoro, coordinati da Carmine Merolla, sia il nucleo carabinieri...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Mantova entra nel clima natalizio: ecco i mercatini e l'albero di Bressanone

La guida allo shopping del Gruppo Gedi