La banda sta morendo, appello del presidente: «Servono musicisti»

DOSOLO. «Conosci la musica? Suoni uno strumento a fiato o a percussione? Allora il corpo filarmonico Verdi ha bisogno di te». A lanciare l’appello, è la stessa banda musicale dosolese. La Verdi ha festeggiato nel 2016 i 150 anni di fondazione, ed è una delle istituzioni più amate del territorio. Molte esibizioni fanno registrare il tutto esaurito, come il tradizionale concerto di Natale in collaborazione con la compagnia Musical Project. «Il colpo d’occhio - sottolineano il presidente Ezio Carpi e il direttore Cristiano Boschesi - è meraviglioso: un folto gruppo di musicisti, coi loro strumenti luccicanti, pronti a dar vita alle armonie su cui si innestano le voci dei coristi. Ma non è tutto oro quello che luccica».

La maggior parte degli strumentisti sono infatti giovani studenti o diplomati di Conservatorio, chiamati a dar man forte in cambio di un piccolo rimborso spese. «Solo pochi fanno effettivamente parte integrante e fissa della Verdi». Negli ultimi anni si sono registrate diverse defezioni, e non sono entrate forze nuove. Da qui l’appello a chi ha lasciato, oppure a chi potrebbe iniziare: «Unitevi a noi. Non per soldi, ma per provare emozioni, conoscere nuovi amici e magari contribuire alla vita culturale del paese». —. R.N.
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La dieta senza glutine aiuta a perdere peso? La risposta della nutrizionista

La guida allo shopping del Gruppo Gedi