Mantova, il boss vuole ricusare uno dei giudici. No della Cassazione

Nicolino Grande Aracri puntava sull'incompatibilità: Massimo Vecchiano lo aveva già condannato per un duplice omicidio nel 2004