Il giro del mondo del Lambrusco in centosessanta etichette

Successo per la festa di San Benedetto Po organizzata da Onav: presenti 61 aziende da Mantova, Modena, Reggio e Parma

MANTOVA. Ottimo successo di pubblico, a San Benedetto Po, per Lambrusco a Palazzo. In tanti sabato 13 e domenica 14 aprile hanno partecipato alla manifestazione che ha proposto una rassegna dei migliori lambruschi. Organizzata da Onav di Mantova, Modena, Reggio e Parma, in collaborazione con la Strada dei Vini e dei Sapori e con il patrocinio e la collaborazione del Comune, la festa è giunta alla settima edizione.

Negli anni ha visto crescere l’interesse, richiamando intenditori ma coinvolgendo sempre più anche i giovani. Sabato pomeriggio tra il pubblico erano presenti molti giornalisti e blogger, segno che l’evento sta trovando una posizione importante tra le manifestazioni dedicate al vino.

Nei chiostri, suddivisi per zone, erano presenti 61 aziende, di cui 15 del Mantovano, 18 del Modenese, 18 del Reggiano e 10 del Parmense con 160 etichette offerte in degustazione. Ad accogliere il pubblico e a fornire tutte le informazioni per rendere più piacevole e ricca la degustazione c’erano 63 tutor ed altri 20 assaggiatori dell’Onav che hanno messo a disposizione le loro competenze per illustrare le cantine di provenienza, i disciplinari dei vari prodotti doc o igp e le particolarità organolettiche di ogni vino. Sotto questo aspetto sono stati apprezzati gli incontri con gli esperti sulle terre del Lambrusco con degustazione guidata nella ex sala del Capitolo.

La manifestazione quest’anno non è stata solo espositiva: il 15 arprile dalle 10 alle 16 fa un salto di qualità con la giornata dedicata agli operatori della ristorazione delle quattro province, per la casa sono stati spediti circa 10mila inviti.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi